16 maggio 2019

TORTA BAVARESE CROCCANTE AL CIOCCOLATO

  

La crema bavarese, o più semplicemente bavarese, è una crema che viene preparata a partire da una crema inglese cui si amalgama gelatina o colla di pesce e si aggiunge panna. Il dolce prende il nome dalla regione tedesca della Baviera. Va notato come comunemente si tenda a utilizzare il nome bavarese preceduto dall'articolo femminile, magari sottintendendo la parola "crema"; tuttavia, il termine corretto sarebbe al maschile, in quanto deriva dal francese bavarois (e gli si potrebbe sottintendere la parola "budino"). La bavarese vera e propria, però, non è un dolce, ma una bevanda di origine tedesca composta da tè, latte e liquore importata in Italia come bevanda all'inizio del '700 dai cuochi francesi al servizio dei Wittelsbach, casa regnante di Baviera. Nel secolo successivo, in Francia, nacque il dolce bavarese, ispirato appunto alla bevanda bavarese. Ecco, dopo avervi detto tutto ci, vi dico come la faccio io, con due strati croccanti. Una base di biscotto ed una copertura di ganache, con dei succosi lamponi farciti. Vi ha già conquistato vero?

Torta bavarese croccante al cioccolato
Ingrdienti per uno stampo a cerniera da 26cm

Per la base di biscotto:
250gr di biscotti
150gr di burro

Per la bavarese:
5 tuorli
120gr di zucchero
250ml di latte
300ml di panna da montare
120gr di cioccolato fondente 70%
6gr di agar agar

Per la ganache e decorazione:
200gr di cioccolato fondente 70%
150gr di panna da montare
una vaschetta di lamponi
fiori eduli

Procedimento:
Per prima cosa create il guscio croccante di biscotti. Mettete i biscotti ed il burro fuso in un frullatore e riducete tutto in sabbia, noterete che è pronta quando inizia a staccarsi dalle pareti del boccale. Versate l'impasto in uno stampo foderato di carta da forno la base ed unto il bordo, fate uno strato e livellatelo fino ad esaurire la sabbia ottenuta. Mettete poi in freezer a rassodare. Montate la panna in una ciotola con l'aiuto delle fruste e lasciate poi riposare in frigo. Preparate nel mentre la bavarese. In una pentola sbattete i tuorli con lo zucchero per circa cinque minuti, versate poi il latte a filo e mescolate bene, mettete poi a cuocere a fiamma bassa per circa quindici minuti e mescolate con una frusta per evitare la formazione di grumi. Una volta che la crema è pronta versateci l'agar agar, messcolate per bene ed aggiungete poi il cioccolato tagliato a pezzi. Mescolate bene fino ad ottenere una crema liscia, nel caso non ci riusciste usate il frullatore ad immersione e rendete liscio il tutto, lasciate poi raffreddare. Aggiungete, una volta fredda, la panna che avete montato in precedenza, amalgamate bene tutto e versate nello stampo in cui avete fatto il guscio con i biscotti frullati. Ponete in freezer a riposare. Ora dovete solo preparare la ganache. In un pentolino mettete a scaldare la panna, togliete dal fuoco poco prima che inizi a bollire ed aggiungete il cioccolato tritato, mescolate bene con una frusta e lasciate raffreddare. Prendete la vostra bavarese e versateci sopra la ganache, tenendone un po da parte per farcire i lamponi. Decorate la vostra torta con i lamponi, i fiori eduli ed alcune foglie di menta. Riponete in frigo e servite ben fredda.

 

13 maggio 2019

ASPARAGI IN CROSTA



Perchè dovete capire che non cucino solo dolci. Ogni tanto sfodero qualche ricetta salata, che per la cui semplicità e pochi ingredienti, mi dico che sarebbe carino condividere. Visto anche che siamo in piedo periodo degli asparagi, una della mia verdura preferita, perchè non mostrarvi come renderli croccanti e più sfiziosi? Magari una buona alternativa per un aperitivo all'aperto, boicottando magari le solite patatine. Io me lo immagino così, questi croccanti asparagi, pecorino, fave ed un buon vino. Ho reso l'idea? Vi è venuta voglia, vero?


Asparagi in crosta
Ingredienti per circa venti bastoncini:
Un rotolo di sfoglia rettangolare vegan
Un bel mazzo di asparagi
Sale
Pepe
Olio
Semi di papavero o sesamo a piacere

Procedimento:
Per prima cosa accendete il forno a 200°C (ventilato). Prendete gli asparagi e privateli della parte dura del gambo, puliteli con il pelapatate e poi metteteli a cuocere per sette minuti in una pentola con acqua bollente e salata. Una volta cotti versateli in una ciocola con dell'acqua fredda per bloccarne la cottura e mantenere il verde brillante. Tagliate a strisce da un centimetro la sfoglia ed avvolgete poi gli asparagi, uno ad uno. Metteteli su una placca da forno, spennellateli con l'olio e cospargete con i semi scelti. Cuocete per circa quindici minuti, mangiateli sia caldi che freddi, sono buonissimi.

9 maggio 2019

PLUMCAKE AL PREZZEMOLO E CHEDDAR


Amo le uova. Amo il formaggio. Amo le cose salate. I plumcake sono uno stile di vita culinario e cerco sempre di farne di nuovi, soprattutto in versione salata. Il prossimo step però sarà quello di provare ad eliminare le uova e vedere cosa ne salta fuori. Per ora vi lascio questa ricetta super veloce e facile.

 

Plumcake al prezzemolo e cheddar
Ingredienti per uno stampo da 30cm:
3 uova
150ml di latte
100ml di olio di semi
300gr di farina 00
150gr di cheddar 
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 bustina di lievito
1 cucchaino di sale
1/2 cucchiaino di pepe nero

Procedimento:
In una ciotola sbattere insieme per cinque minuti le uova con il sale ed il pepe, successivamente aggiungere il latte e  l'olio. Aggiungete all'impasto poi la farina ed il lievito, mescolate bene per incorporare per bene gli ingredienti ed aggiungete poi il cheddar ed il prezzemolo, mescolate bene. Versate l'impasto in uno stampo rettangolare foderato di carta da forno, mettete a cuocere in forno preriscaldato per circa quaranta minuti a 180°C. Una volta pronto potete consumarlo caldo o a temperatura ambiente. Accompagnate con verdure, formaggio ed un buon vino.

 

6 maggio 2019

BUNDT CAKE ALL'ACQUA E LIMONE


Solo bellezza ed una ricetta vecchia di qualche anno.

Bundtcake all'acqua e limone
Ingredienti per uno stampo da 24cm
200ml di acqua
il succo di un limone (sono circa 40/50ml)
30gr olio di semi
130gr di zucchero di cocco
230gr di farina 00
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale

 

Procedimento:
Questa torta non ha bisogno di mixer o sbattitori elettrici, ma se proprio volete usateli. Prendete una ciotola abbastanza ampia, versateci all'interno l'acqua, il succo del limone e l'olio, mescolate bene. Unite poi gli ingredienti secchi, UNO alla volta partendo dallo zucchero, mescolate, poi unite il lievito e sbattete con la frusta, aggiungete poi la farina e continuate a sbattere con la frusta, e per finire il sale. Sbattete velocemente in modo da evitare la formazione di grumi. Prendete poi lo stampo e versateci il composto. Infornate (forno preriscaldato) a 180°C per 30 minuti circa. 


2 maggio 2019

BACI DI DAMA VEGAN

 

Lei è Alexandra, ha un blog per intolleranti. Potete trovare ogni cosa. Buona e bella. Senza glutine e senza lattosio. Io la amo ed i suoi baci di dama senza burro mi hanno conquistata! Potevo non provarli? Qua la ricetta di Alexandra, leggermente modificata in base agli ingredienti che avevo in casa.

Baci di dama vegan
Ingredienti per circa una trentina di biscotti:
200 g di farina di 00
150 g di mandorle
50 g di nocciole
50 g di zucchero di cocco
100 g di olio di semi
6 cucchiai di acqua
60 g di cioccolato fondente

Procedimento:
Per prima cosa tritate molto finemente le mandorle e le nocciole, devono diventare una farina. In una ciotola mescolate la farina ottenuta con quella 00, lo zucchero e mescolate per bene. Aggiungete poi l'olio e l'acqua, impastate per bene, formate un panetto e mettete a riposo per mezz'ora circa. Prendete il composto e ricavate delle palline da 10gr l'una, se vedete che non riuscite a compattarle aggiungete ancora 1 cucchiaio di acqua, altrimenti pazientate e compattate per bene voi, dovete insistere. Disponete le palline su una placca da forno foderata e fate cuocere per circa quindici minuti a 180°C, forno preriscaldato ventilato. Una volta cotti fate raffreddare, sciogliete nel mentre a bagno maria il cioccolato, pucciate l'estremità delle palline e poi saldate tra di loro. Aspettate che il cioccolato si rapprenda e potete mangiare! La ricetta originale la trovate qua.


© SELVATICA - CUCINA DELL'ANIMA. Design by FCD.