26 novembre 2018

VIN BRULE' BIANCO


Parto dicendo che sono astemia, o meglio, reggo poco l'alcol, forse questa è la giusta definizione per me. Mi basta mezzo bicchiere di vino per avere le guance rosse ed iniziare ad avere giramenti di testa. Amo il profumo delle spezie, che sia per casa, di fatti ogni tanto metto a bollire acqua cannella e chiodi di garofano insieme per dare un profumo speziato e caldo all'ambiente, sia in giro per le strade o mercatini in special modo. In questo periodo dell'anno iniziano a sentirsi per le strade ed anche in casa mia, il profumo di Vin brulé. 

Il vin brulé (noto anche come Vin Chaud in francese, Mulled Wine in inglese) è una bevanda calda a base di vino (tradizionalmente vino rosso), zucchero e spezie aromatiche diffusa in numerosi paesi e semplice da preparare. In Europa centrale si consuma soprattutto nel periodo dell'Avvento. In Italia, soprattutto settentrionale, si trova, come dicevo prima, nei mercatini di Natale, o, più in generale, preparato artigianalmente in pentole o thermos e distribuito al pubblico durante le feste popolari del periodo invernale. 

Non l'ho mai amato, ma quest'anno ho voluto provarlo usando il vino bianco anzichè quello rosso, che a parer mio è molto più forte. Dovete sapere che ho un debole per i vini bianchi, nonostante la mia bassissima soglia con cui reggo l'alcol. Avevo casualmente dello scarsissimo vino da cucina in casa, quello classico nelle confezioni di cartone che comunemente si usa per cucinare ed ho deciso di provare!



Vin Brulé
Ingredienti per quattro bicchieri:
750ml di vino bianco
1 arancia
6 chiodi di garofano
3 bacelli di anice stellato
1 stecca di cannella
60gr di zucchero di canna
200ml di acqua

Procedimento:
Sbucciate l'arancia e ricavatene la buccia priva della parte bianca. Prendete un pentolino e versateci all'interno la buccia d'arancia, i chiodi di garofano, la cannella, l'anice stellato, lo zucchero e l'acqua, fate bollire per circa dieci minuti a fuoco basso, mescolate bene al fine di sciogliere bene lo zucchero. Trascorso il tempo necessario versateci dentro il vino bianco, lasciate riposare almeno dieci minuti, prima di servirlo se vedete che è freddo dategli una scaldata, servite ben caldo. Vino, spezie, agrumi e convivialità: tutto questo è il vin brulè, la bevanda che riscalda le nostre serate più fredde.



Posta un commento

Ben arrivato nel mio blog, spero sia di tuo gradimento, se ti va lasciami un commento che sarò lieta di leggere ed a cui risponderò con piacere. Buona visita.

© LULLABY FOOD&PROPS. Design by FCD.