27 aprile 2017

POLPETTE DI VERDURE DI BRODO CON DOPPIA PANATURA AL TIMO SU CREMA DI SPINACI, ASPARAGI E MENTA



Tutte le volte che prendo in mano il blog e mi decido a scriverci a più non posso, le ricette che vorrei mostrarvi sono sempre più del dovuto ma questa volta, armata di taccuino invisibile, eh sì, ogni volta sparo ingredienti a caso, dosi fuffe, procedimenti caotici ed alla fine viene fuori un bel piatto, pure buono ed io mi ritrovo a non ricordarmi nemmeno l'ingrediente principale, sono un caso da manicomio, lo so. Questa ricetta però me la sono studiata, ho scelto bene le proporzioni e devo dire che è venuta una meraviglia! E' venuta fuori un po dal nulla, ed un po per necessità di far fuori delle verdure e cercare di farle mangiare al piccolo di casa, cosa ovviamente non riuscita, ma non demordo, in un modo o nell'altro le verdure imparerà a mangiarle, anche se fosse tra dieci anni, ma sarà comunque una vittoria! Ultimamente mi mangia solo il brodo, e guai se nel brodo ci siano delle verdure a pezzi o della pastina, posa il cucchiaio e dice di aver finito di mangiare, anche se in realtà avrebbe ancora fame ma l'orgoglio lo divora e lo fa sentire grande, come se fosse lui a comandare, o magari li è già e sono io a non accorgermene. Fatto sta che non mangia le verdure, ma cresce come un maialino da latte, quindi le verdure le mangiano poi mamma e papà, che poi fanno bene pure a noi! 



Polpette di verdure di brodo con doppia panatura al timo su crema di spinaci, asparagi e menta
Ingredienti per due persone
Per la crema:
200gr di spinaci freschi
7 asparagi (già privati della parte dura)
10 foglie di menta (io ho quella marocchina a foglia larga)
100ml di brodo vegetale
sale q.b.
pepe nero macinato
olio evo

Per le polpette vegetali: (tutte verdure ricavate dal brodo fatto in casa)
una zucchina
una carota
una patata
due uova intere
pan grattato q.b.
sale
timo limone essiccato
olio per friggere

Procedimento:
Lavate gli spinaci, le foglie di menta e mettetele un attimo da parte. Prendete gli asparagi e tagliateli a pezzi piccoli. In una pentola fate scaldare un filo d'olio evo e cuocete le verdure, spinaci, asparagi e menta, finchè non vedete che gli spinaci iniziano ad appassire. Mettete le verdure nel bicchiere del frullatore ad immersione, frullate assieme al brodo, salate e pepate a piacimento. Mettete la crema in una ciotola e tenete poi da parte, la potete servire sia fredda che calda a seconda dei gusti. Ora prepariamo le polpettine. Prendete una ciotola e schiacciate con la forchetta la zucchina, la carota e la patata, salate leggermente, uniteci l'uovo ed un po di pan grattato. Formate delle palline, passatele prima nel pangrattato unito al timo essiccato, poi nell'uovo e successivamente nel pangrattato al timo. Friggetele in olio caldo, scolatele ed impiattate il tutto mettendo sul fondo del piatto la crema e sopra le poltettine, decorate con la punta di un asparago e le foglie delle erbe usate. Il piatto è molto fresco grazie all'uso della menta e del timo limone, le polpettine nonostante siano fritte risultano leggere e molto buone. 



Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto:
1. A essere contento senza motivo.
2. A essere sempre occupato con qualche cosa.
3. A pretendere con ogni sua forza quello che desidera.
Paulo Coelho
Share:

24 aprile 2017

NIDO DI AGRETTI AL BURRO CON SALE ROSA E SPAGHETTI CON VERDURE



Sono sparita per un mese intero, ma se devo essere sincera mi ha fatto bene. Sono arrivata ad un certo punto della vita in cui mi sono sentita persa. Un momento, un attimo, un messaggio, sono le cose che mi hanno fatta tornare a galla. Mi sono ritrovata in mare aperto in balia delle onde, persa, in mezzo al nulla, con addosso solo pochi sguardi di chi veramente c'è stato. I suoi occhi, persi a causa mia, le sue lacrime soffocate, e forse tanti finti sorrisi, mi hanno fatto capire quanto realmente stavo perdendo. Eppure non so nuotare, ma forse, Lui, in un modo mi ha teso la sua mano, anche se forse non voleva, e mi ha tirata a riva. Non lo vedo ancora bene come prima, ma mi ha salvata, il suo sguardo, le parole dure, mi ha fatto capire chi e cosa voglio essere. Credo che arrivi un momento simile nella vita di tutti, bisogna solo capire cosa davvero si voglia e soprattutto ritrovare se stessi, questa è la cosa più importante. Ho gettato tutto nel lavoro mettendo le cose davvero importanti in secondo piano, e li ho sbagliato. Ora, sono in piedi, gli tendo la mano ma ancora non l'ha presa del tutto, il fatto è che non mollo e non lo farò. Con queste parole ricomincio a scrivere, a parlare di me, della mia vita, della passione per il cibo, dei viaggi che vorrei fare, delle mie passioni e di tutto ciò che mi rende felice. E' primavera, ed i miei amati agretti sono tornati nei banchi del mercato.



Nido di agretti e spaghetti al burro salato con verdurine
Ingredienti per due persone:
200gr di spaghetti n.5
un mazzo di agretti o barba di frate
una carota
una zucchina
una cipolla bionda
burro al sale rosa dell'himalaya
pepe da macinare (io  ne ho usati quattro, nero, bianco, verde e rosa)
sale normale per l'acqua di cottura
olio evo

Procedimento:
In una pentola portate a bollore l'acqua, salatela e versateci gli spaghetti. Nel mentre pulite le verdure e tagliatele a dadini, fatele saltare poi in una padella con dell'olio evo, non cuocetele troppo, devono restare croccanti. In una pentola a parte fate bollire gli agretti per pochi minuti, saltateli poi in padella con un pezzo di burro fatto sciogliere precedentemente. Appena gli spaghetti saranno cotti, saltateli nella padella in cui avete cotto le verdurine, cospargete di pepe. Prendete il piatto in cui andrete a servire il tutto e create con gli agretti il primo nido, successivamente con l'aiuto di un mestolo e delle pinze, fate il nido con gli spaghetti, decorate con qualche dadino di verdura, una spolverata di pepe e servite il piatto caldo. Ricetta super veloce, che si fa in dieci minuti.



L'essenziale è invisibile agli occhi..
Antoine de Saint-Exupéry
Share:
© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig