20 gennaio 2017

DEPOP: IL GARAGE SALE VIRTUALE


Vi consiglio di sedervi, prendervi diversi minuti (non sto a dirvi quanti, se no mi scappate prima), prepararvi una tazza di caffè lungo (molto) oppure una tazza di thè, sedervi e gustarvi questa guida intergalattica in cui vi spiego come funziona Depop e fare due chiacchiere, schermo a schermo, con tre utenti molto conosciute che usano l'app da un paio d'anni.

Ormai sono diventata una Depopara con la d minuscola su sfondo rosso, più che depopara dovrei dire Drogata (mi potete trovare con il nick Soribel la fantasia a volte, sì pure lì, sono come il prezzemolo, sto ovunque!!). Ogni cosa che trovo per casa e che non uso nel giro di dieci giorni (e qua la Marie Kondo sarebbe fiera di me e mi batterebbe il cinque, urlando "Go Soribel Go!!") oppure le cose che trovo per mercatini o andando a svuotare case le prendo e mi dico "Le vendo poi su Depop!" con la mia aria allegra e fiduciosa della vendita sicura. Ed a quella mia affermazione, eccoli lì che mi guardano con i loro occhi sgranati e mi prendono per un'aliena appena atterrata da Marte, e li senti dire, con quella voce stridula (che la strega Maga Magò farebbe l'inchino) "Depooop?!? (con tre o tutte aperte) Ma che diavolo è?!?" Quindi eccomi qui, ne parlo anche con voi.


Depop è un'app mobile ideata da un giovane imprenditore italiano, Simon Beckerman, e divenuta oggi il nuovo modo di vendere/scambiare/acquistare tutto ciò che desiderate. Un modo nuovo di svuotare armadi, garage e cantine. Insomma, un garage sale virtuale! Creare un account in Depop è davvero facilissimo, bastano pochi click e ti ritrovi subito  pronto a vendere pure la suocera! Ci si registra con il proprio nome e cognome, si sceglie un nickname da usare, una bella foto segnaletica (e già vi vedo a sfogliare la galleria del cellulare, farvi mille selfie per scegliere la foto giusta, un po come la foto che per dieci anni ci ritroviamo sulla patente, DEVE ESSERE QUELLA GIUSTA! e questo mi ricorda che la mia patente scade ...umh.. Ieri.. D'Oh!!), colleghi il tuo account a quello di paypal e siete all'istante operativi. Se registrarsi l'avete trovato facile, creare un post lo sarà ancora di più, dovete solo scegliere cosa vendere. L'app ci da la possibilità di caricare fino a quattro foto, quindi consiglio di sfruttare al massimo questa possibilità. 

CONSIGLIO: Evitate che la foto in anteprima sia un collage di ciò che volete vendere. Sfruttate le quattro foto a disposizione per catturare i particolari migliori dell'oggetto che volete proporre. 

Se si tratta di un indumento, indossatelo e rendetelo "vivo". Evitate foto statiche di abiti appesi a delle grucce, che sono smorti e privi di movimento. Proponete come anteprima l'abito indossato e le restanti per valorizzare i particolari e per ultimo i difetti. Se invece si tratta di un oggetto, catturate il miglior scatto con la luce perfetta, le ore migliori sono quelle del mattino, quindi svegliatevi presto ed indossate i panni del fotografo che è in voi! Nella creazione del post c'è la possibilità di descrivere l'oggetto utilizzando fino a mille caratteri, quindi usateli, non siate i maestri della sintesi, ma nemmeno logorroici (come la sottoscritta che si fa prendere troppo dalle parole e dai racconti). Dovete far capire ad un utente su quasi 60mila che quell'articolo è il suo. Parlate di ciò che state mostrando come se fosse un pezzo del vostro cuore e se non amate scrivere allora valorizzatelo con le foto, fatelo sembrare Unico!

CONSIGLIO: Fate foto in ambienti luminosi, con uno sfondo chiaro e magari sempre nello stesso posto, così da fissare un vostro stile. In questo modo se uno non visita il vostro profilo, vedendo la foto, fatta in tal posto ed in un certo modo dirà subito "questo articolo è di Soribel! Riconosco il suo stile!"


1 - 2

Una cosa a parer mio, molto importante, a meno che non siate i più conosciuti best seller in Depop, sono l'uso degli hashtag. Tag, parole, che danno indicazioni su ciò che state offrendo. In questo modo la ricerca di un qualsiasi oggetto risulterà più facile per tutti. 

CONSIGLIO: Se volete fare degli sconti (sì, alla fine è come un negozio vero e proprio) per liberare un po il vostro Depop, create un hashtag personalizzato utilizzando la parola #Sconti seguita dal vostro nome utente, così da non creare spam, indirizzare al meglio gli utenti nel vostro profilo e facilitare la ricerca dei post in cui scontate gli articoli.

In ogni post che caricate, tenete il tasto COMPRA sempre attivo, in questo modo l'utente che desidera fare acquisti da voi può farlo direttamente senza passare prima da messaggi banali tipo "è disponibile l'articolo" oppure altre domande inutili, perchè se vede il tasto verde attivo non si perderà in domande ed acquisterà senza troppi problemi o pensieri. Perchè si sa (ed io sono una di quelle), molti si fermano alla vista del tasto disattivato e piuttosto che scrivervi due parole per chiedervi di attivarlo, passano oltre e lo cercano altrove, e voi così perdete una vendita sicura, o quasi. In Depop, esiste una sezione che molti chiamano Esplora, ma è la classica "Scelti da noi". Funziona quando al Team di Depop l'attenzione viene catturata da un oggetto e decide di farlo vedere a tutto il mondo e così, senza far nulla ti ritrovi nella Wall Of Fame di Depop e non scappi più. Io stessa ci sono finita diverse volte nel giro di pochi giorni e mi sono sentita ricca come al Monopoli, ma devo ammettere che ciò ha aiutato sia nelle vendite, che nel numero di followers che nei likes, e quindi che ho fatto, ho ringraziato e sono tornata nel mio angolino caldo. Poi quando sono stata inserita in una lista regali di Natale della sezione Design, bhè che ve lo dico a fare? Ho stappato una bottiglia di champagne, lanciato fuochi d'artificio, fatto il trenino (da sola, quindi ho fatto un vagone..tristess) cantando Pepepeperepèèè e poi, ubriaca, sono ritornata nuovamente nel mio angolino caldo e leggermente distorto, causa alcol. Però sapete che vi dico? Grazie a queste esperienze su Depop ho avuto il piacere di conoscere diversi utenti unici, con articoli meravigliosi, molto conosciuti e davvero bravi. Alcuni li ho intervistati, ecco che ci dicono di loro, quali sono i loro segreti e cosa ci consigliano. 

Ambra, tra fotografie e fasce modellabili, in arte Ambrosiap


-Ambra, raccontaci di te, chi sei, e cosa vendi su Depop?
Mi chiamo Ambra e sono una ragazza piemontese con la passione per moda e la fotografia. Ho passato il periodo universitario a Milano e devo dire che mi ha influenzato parecchio, ora sono davvero una drogata di tutto ciò che riguarda la moda e il vintage, soprattutto scarpe e accessori. Per questo nel mio depop potete trovare una selezione di abiti / oggetti vintage (e non) che derivano dai miei giri per mercatini da ogni dove, oppure abiti e scarpe recenti che magari ho indossato una volta (a volte nemmeno una) dei quali mi sono già stufata. Ho la fissa per gli abiti da sera, possibilmente lunghi e super eleganti ma non ho tutte queste occasioni per indossarli per cui li compro ma poi rimangono in attesa nell'armadio e dopo mesi magari li trovate sul mio depop in cerca di una nuova padrona! Da qualche mese potete trovare anche una mia personale collezione di fasce per capelli che creo io a mano, o come si suol dire "handmade . Sono pezzi unici  creati con tessuti di ottima qualità firmati MaxMara. Ho vari modelli disponibili e ascolto molto le esigenze delle mie clienti per cui a volte creo pezzi anche su ordinazione, in base ai gusti e alle preferenze.

- Da quanto tempo usi l'app?c'é qualcosa che non ti piace e che vorresti migliorassero? -
Uso l'app da un paio d'anni ormai e ne sono completamente dipendente. Non solo per la vendita dei miei oggetti, ma anche per gli acquisti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, particolare, diverso. Oppure cerco quel pezzo, di quella collezione, di quell'anno che non sono mai riuscita a trovare ed eccolo lì su depop! Per esempio sono una fan di Dr Martens e grazie a depop sono riuscita ad ampliare la mia collezione, sono riuscita a trovare dei modelli che in Italia non si sono mai visti e che nessun negozio ha mai venduto, ma grazie alle venditrici internazionali sono riuscita a comprare. In realtà non ho grandi critiche da rivolgere all'app, mi è sempre piaciuta e mi piace il modo diretto con la quale si svolgono le compra-vendite. Il fatto che si possano mandare messaggi privati che arrivano come fossero messaggi direttamente nel telefono, oppure poter comprare direttamente e/o richiedere uno sconto e fare amicizia per me sono cose fondamentali. Non ho mai usato altre app del genere prima, e con depop mi trovo davvero bene , non la lascio più!


- Dacci un consiglio su come rendere migliore e far notare un post -
Consiglio a tutti di rendere le foto particolari. Ovviamente detto da una che fa la fotografa può sembrare facile, ma davvero la cosa che fa vendere di più sono le belle foto degli oggetti. Per far sì che un oggetto possa piacere bisogna contestualizzarlo e fotografarlo con luci adeguate, non fate foto al buio o peggio ancora al buio con il flash! Cercate sempre di fotografare in una stanza molto luminosa/ben illuminata o nelle stagione calde anche all'aperto. Create un piccolo set e abbinate il tutto a qualcosa che possa farlo risaltare. Ho capito con il tempo che i vestiti vanno indossati nelle foto così che le persone riescano a capire come potrebbe stare su di loro. E soprattutto quando possibile inserire tutti i dati disponibili come la taglia, la composizione del tessuto e le misure.

- Consigliaci due utenti che sono assolutamente da seguire -
Consiglio di seguire Silis, si chiama Silvia e fa degli abiti handmade bellissimi, ed in più propone dell'ottimo vintage. Per quanto riguarda invece il vintage "serio" consigliatissima la super carina Emmadiseguale, con pezzi davvero unici e sorprendenti.

Potete seguire Ambra su:

´¯`•• .¸¸.•´¯`★´¯`•• .¸¸.•´¯`

Roberta, tra lunghi capelli e sfondi rosa, conosciuta come Celestina Vintage


- Chi è Roberta e come nasce "Celestina Vintage"? - 
Roberta è una ragazza di 26 anni laureata in lettere e appassionata di vintage. Metto queste due cose insieme perché pensavo che la prima mi avrebbe portato a un lavoro stabile, e che la seconda fosse una passione. Invece ho scoperto che si può fare della propria passione un mestiere, e che questo può portare molta soddisfazione! Celestina Vintage è nato gradualmente, nel senso che ho cominciato a vendere vestiti online su depop qualche anno fa e solo successivamente ho iniziato a partecipare a mercatini vintage. All'inizio ero solo Robertasbob, il nome che ho su tutti i social. Il nome Celestina l'ho scelto quando ho aperto la pagina facebook un paio d'anni fa, e da lì è quello con cui mi conoscono tutti a livello lavorativo. Per me ha un significato molto importante perché è il nome di mia nonna, la prima a darmi alcune cose bellissime da vendere. Inoltre anche lei ha un negozio, ora gestito da mia mamma, proprio di abbigliamento, aperto da più di 50 anni. Diciamo che questo lavoro l'ho nel sangue ma lo sto rivisitando come meglio si può adattare a questo periodo.

- Cosa vendi su Depop e come selezioni i tuoi articoli, che come vedo vanno sempre a ruba?
Vendo vestiti vintage e anche alcuni second hand. Li distinguo perché nel second hand si possono trovare anche articoli recenti, come un maglione comprato della taglia sbagliata, o le Dr Martens che la mia amica ha ricevuto doppie come regalo di Natale. Il vintage invece per me è qualcosa di più speciale, sono capi rari e ricercati, abiti romantici anni 50, o gonne anni 80 "della nonna" che rimodernate e abbinate nel modo giusto sono attualissime e soprattutto uniche.




-Ti ricordi ancora qual è stata la tua prima vendita su Depop? E' cambiato qualcosa da allora, nel tuo stile e modo di presentare i tuoi articoli?
La mia prima vendita sul depop sono state delle Jeffrey Campbell che mi aveva regalato il mio ex. Adesso il genere di oggetti che vendo è molto diverso. Raramente propongo scarpe e soprattutto raramente articoli che provengono dal mio armadio. Ciò che faccio ora è cercare tesori da far risplendere (quando necessario) e proporre su depop o ai mercatini.

- Consigliaci due utenti che assolutamente sono da seguire.

Se devo scegliere due utenti da suggerire scelgo due amici, perché so quanta passione mettano entrambi in ciò che fanno. La prima è Claralucchini, mia grande amica dentro e fuori Depop; lavora tutta la settimana, e nel weekend trova il tempo per ricercare e fotografare capi interessanti da proporci man mano dal lunedì al venerdì. Il secondo è mrfiloo, che tra modernariato, anticaglie e articoli del novecento spacca il culo a molti rigattieri, da cui ho comprato metà dei miei regali di Natale e che mi dà sempre tante idee su arredamento e altri campi che non sono di mia competenza.

Potete seguire Roberta su:

´¯`•• .¸¸.•´¯`★´¯`•• .¸¸.•´¯`

Kate, la bellezza nelle sue borse, in arte K_Bag


- Chi è Kate e da cosa nasce la sua passione per l'handmade? -
Katerina, per gli amici Kate, è una ragazza Ucraina che abita in Italia dal 2008. Ho sempre avuto la passione per l'handmade, che mi è stata trasmessa da mia nonna e da mia mamma. Entrambe cucivano riutilizzando vecchi vestiti facendone di nuovi per me e mio fratello. Non sono cresciuta in una famiglia ricca, quindi bisognava inventare qualcosa. Mia mamma mi ha raccontato che quando avevo 6-7 mesi, mi svegliavo la notte e non dormendo per farmi stare buona mi dava tanti scampoli di tessuti colorati, stavo ore a giocare, chissà cosa mi incantava. Ero affascinata dai tessuti e lo sono tutt'ora.

- Le borse che proponi sono bellissime, come mai hai deciso di usare quest'app per proporre le tue creazioni? -
Ho conosciuto Depop quando cercavo una Paloroid vecchio modello, e la ricerca Google mi ha portato su questa meravigliosa app, poi ho pensato "ma perché non provare a vendere qui le mie borse?" e così ho fatto ed ha funzionato!


Cosa consigli a chi è nuovo nell'ambiente Depop? -
Per le new entry di Depop il mio consiglio è scattare foto belle, su fondo chiaro. La foto è molto importante per la vendita online, visto che il cliente non può toccare l'oggetto che vendi, e quindi deve immaginarlo e la fotografia deve catturare tutti suoi dettagli. Poi bisogna seguire altri utenti, quindi scambiare like, pubblicare spesso nuovi oggetti, inserire promozioni, rispondere prontamente ai clienti e cercare di assecondare le loro richieste, insomma bisogna essere sempre presenti, e costruirsi una reputazione credibile e affidabile. Sono molto importanti i feedback dei clienti soddisfatti perchè sono la migliore pubblicità che si possa avere su Depop.

- Consigliaci due utenti che non si può non seguire -
Seguo e consiglio due bravissime sorelle che fanno creazioni che mi ispirano: tresjolie .Un'altra utente che stimo è una ragazza spagnola che crea braccialetti coloratissimi: cuteandcolorfull

Potete seguire Kate su:
´¯`•• .¸¸.•´¯`★´¯`•• .¸¸.•´¯`

Insomma, io vi ho detto come funziona, vi ho fatto conoscere tre persone Top di quest'app fantastica, vi ho vestito da capo a piedi, vi abbiamo consigliato tanti utenti unici che sono assolutamente da seguire e vi abbiamo dato tanti di quei consigli che vi giuro che non potete sbagliare. Allora? Che state facendo? Non perdete tempo, scaricatela, svuotate casa e armadi da ciò che non vi garba più e poi andate a ricomprare tutto! Eh sì, a volte funziona così!! 

Depop, il garage sale virtuale, una via di mezzo tra Instagram ed Ebay
Share:

2 commenti

  1. Lo ammetto sono scappata subito a leggerlo. Ottimo lavoro @soribel :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Loredana!!! Spero ti sia piaciuto!! Un abbraccio! 😘

      Elimina

Ben arrivato nel mio blog, spero sia di tuo gradimento, se ti va lasciami un commento che sarò lieta di leggere ed a cui risponderò con piacere. Buona visita.

© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig