31 dicembre 2017

BUON ANNO



Questo Natale sono passata come ogni anno a fare gli auguri a due persone che considero come due genitori. Giuliana ed Eraldo. Sono state tra le prime persone che io abbia conosciuto quando sono arrivata in Italia assieme a mia sorella, compagni di avventura del mio babbo ed amici della mia mamma, assieme a loro mi hanno cresciuta, perchè quando i miei lavoravano erano loro a tenermi nei lunghi pomeriggi in attesa che mamma rientrasse da lavoro. Passavo intere mattine e pomeriggi con Lei, la guardavo cuocere confetture a nastro, sfornare torte e fare la pasta in casa. Andavo con Lui nell'orto a raccogliere la verdura e la frutta, le uova dalle galline ed a fare lunghe passeggiate in cui mi descriveva ogni erba medica incontrassimo nel nostro cammino. Li ho salutati la sera della vigilia, mi hanno abbracciata e mi hanno coccolata come fanno ogni volta. Al solito augurio di buon anno, questa volta hanno aggiunto una cosa che non si erano mai permessi di dire. 

"Sii felice bimba nostra, farai successo e se davvero vorrai aprire il tuo ristorante continua dritta per quella strada, la passione ce l'hai dentro e non fartela portare via da nessuno, noi abbiamo intenzione di resistere ed aspettare l'invito per l'inaugurazione del tuo ristorante!" 

Con queste parole, tenute per me fino ad oggi, voglio augurarvi buon anno. Un anno pieno di felicità ed alla scoperta dei sogni. Siate sempre carichi e non mollate mai, anche quando avete tutto o tutti contro. Credete in voi stessi. Sempre!
Share:

22 dicembre 2017

LA SPERANZA DEL NATALE


Era quasi Natale ed Anna come lo scorso anno, non sentiva questa festa che tanto amava. Seduta sulla sua poltrona preferita, avvolta nella calda coperta di lana, fissava il paesaggio fuori dalla finestra. Amava il mare ed al tempo stesso le passeggiate nel bosco. Che detto così, sembra proprio uno di quegli annunci di incontri che si vedono sui giornali. Quella casa era perfetta per lei. Da li si poteva addentrare in mezzo al bosco e quasi perdersi, ed in un attimo si poteva trovare a passeggiare invece sulla sabbia costeggiando il mare. Era stata casa loro per tanti anni, ed ora era il suo unico rifugio, oltre ai tanti posti in cui correva per scappare dai pensieri assordanti che uscivano dalle pareti di casa sua. Fissava il paesaggio e pensava ai Natali passati. Passati ormai, ma ogni tanto qualcosa la faceva tornare indietro. C'erano tanti riti all'epoca. Gli addobbi potevano partire sempre settimane prima, per entrare in pieno spirito natalizio. L'albero era una gioia farlo. Lui e Lei, insieme. "Che dici questa pallina la metto lì?". "Dici che ne ho messe troppe?". "Hai visto quanti regali abbiamo fatto?". "Ci facciamo una foto ricordo?". La scelta dei regali studiata da entrambi. La magia nel scoprire poi cosa ci si era regalato a vicenda e vedere i volti stupiti. Fissava il paesaggio e si fissò nel ricordo del Natale passato. L'albero si ricordava d'averlo fatto da sola. Senza sottofondo musicale e con una tazza di cioccolata ormai fredda sul tavolo. Aveva montato il loro vecchio albero, che ormai cadeva a pezzi, e non solo quello. Ora che ci pensa, forse era colpa dell'albero. Cadeva  a pezzi e come fare per metterli insieme? Non poteva. Si ricordò di aver montato solo la parte davanti, lasciando vuoto il lato contro il muro. A metà, anche lui. Già da quello avrebbe dovuto capire che non sarebbe stato lo stesso. E così fu. Aveva commesso tanti errori, ma non solo lei. Le persone credono che gli errori si fanno da soli, ma non è affatto così. Si è sempre in due. E' sempre stata dell'idea che se voleva una cosa la poteva ottenere. Non aveva mai mollato la presa con nulla, e ciò lo si può capire dal lavoro che oggi fa. Una parte del suo più grande sogno l'aveva raggiunta. Il lavoro a cui tanto ambiva era nelle sue mani. 


Eppure lo scorso Natale, era vuota. Era morta. Ma come sempre la sua più cara amica le diceva "Non smettere mai di sorridere, perchè sei bella quando lo fai". Pensò a lei per un istante ed a come la ammirasse, ed a come invece allo stesso tempo conosceva solo un lato di lei. Ci sono persone che ti toccano il cuore, credi di conoscerle, ma non sai che invece stanno peggio di te e che semplicemente hanno imparato a sorridere sempre. Quel Natale è passato. Quel Natale, se proprio stiamo a vedere non se lo ricorda neanche e non vuole nemmeno ricordarlo. Era seduta sulla poltrona e fissava il mare. Questo Natale, non era suo, ma in qualche modo voleva ricordarselo, pur avendo fatto nuovamente l'albero da sola, pur avendo avuti scontri silenziosi ma pieni di urla. Forse perchè le serviva. Forse perchè serviva a qualcuno. Il Natale alla fine è così ed Anna lo sapeva. Puoi conoscere una persona da ogni lato, ma ci sarà sempre un angolo che ti sfuggirà. In quell'angolo, che noi tutti abbiamo, a volte più d'uno, nascondiamo noi stessi. Le tristezze. I silenzi. Le lacrime. Le delusioni. Le amarezze. I dispiaceri. L'odio. Lo sconforto. Cose che nessuno vuole vedere. Lo nascondiamo, perchè è Natale. Ma sapete cosa c'è in queste persone? E' che per loro, Natale è un giorno come un altro, perchè alla fine, quell'angolo non lo tengono nascosto solo per questo periodo, ma per tutto il corso dell'anno. Trovatele quelle persone, dite loro che sorridere anche quando fa male non è orgoglio. Dite loro che non sono gli unici, che il mondo ne è pieno. Che sì, sorridere è bello ed è più semplice, però sfogarsi, buttare tutto fuori, quello sarebbe orgoglio, quella è la parte difficile. Anna non si aspettava nulla da quel Natale, ma una cosa sentiva. Un po di amore c'era. Un sorriso stava sbocciando. 


"La speranza del Natale"
- Racconto breve -
Share:

23 novembre 2017

SII FORTE




"Ti auguro il coraggio di girare pagina quando le cose non vanno come dovrebbero, o semplicemente, come vorresti che andassero. Ti auguro la forza di lasciar perdere, tutte le volte in cui, pur mettendoci tutta la volontà del mondo, non si può ingranare. Ti auguro di non ancorarti a qualcosa che non può e non potrà farti sorridere e piangere di felicità. Ti auguro la voglia di osare sempre, la capacità di ascoltare i consigli di chi ti vuole bene ma, poi, puntualmente, la caparbietà di decidere solo in base a quel che senti, a ciò che provi. Ti auguro di poter ricominciare sempre, anche quando la vita e le situazioni non saranno dalla tua parte perché chi non ricomincia inciampa, inevitabilmente, in ricordi aggrovigliati che ti fanno smettere di pensare al futuro. Abbi la forza di conservare i momenti vissuti ma di non vivere dentro essi. Sii forte."

Parole tratte dal libro:
"La sindrome di Wanderlust" 
di Emma Redegalli
Share:

2 novembre 2017

RACCONTI: UN GIORNO MIGLIORE

1. 2.

Lei era raggomitolata sul divano, la testa affondata tra le ginocchia ed un cuscino. Il camino scoppiettava e copriva i rumori che faceva. La stanza era vuota, piena solo dei suoi singhiozzi. Anna non sapeva cosa fare. Lì, seduta su quel divano che con tanta fatica avevano scelto assieme diversi anni prima, quando decisero che era il momento di fare il grande passo e vivere insieme. Quel divano che le ricordava le volte che sono stati insieme, l'amore fatto tra quei morbidi cuscini, le risate a bocca piena e felici delle sere o dei pomeriggi insieme, quel divano caldo che era loro. Voleva smetterla di sputare lacrime, ma non riusciva a fermarsi. Lacrime pesanti le rigavano il viso con una prepotenza che lei non credeva possibile, eppure più piangeva e più si sentiva meglio. Era però orgogliosa e non voleva che tutto ciò la facesse sentire piccola ed indifesa. Però era esattamente così che si sentiva.  

3. 4.

Lui, come ogni sera era uscito, e nonostante le dicesse quanto fosse rara come persona, era al bar, ad affogare i pensieri in un bicchiere di rum invecchiato dieci anni, qualche chiacchiera con gli amici e magari una partita a carte, sarebbe poi rincasato sul tardi, ad un orario in cui sapeva di trovarla già a dormire. Lui che diceva di non avere nessuno, inconsapevole del fatto che era esattamente il contrario. Era Lei, quella sola, quella con quei pochi amici che poteva contare con le dita di una mano, Lei, che versava lacrime che non voleva avere più. Lei quella sola, Lui quello voluto da tutti. Quando Anna pensava a ciò che le restava, ovvero pochissimo, le veniva un groppo in gola che la faceva soffocare, ma in quei momenti era sempre sola, ed è grazie a quello che è riuscita a capire che poteva contare solo su se stessa. Non si sentiva una donna forte, lo era sempre stata solo avendo Lui al suo fianco, ma doveva farcela e credere in se stessa. Lei, che è sempre stata condizionata dalla felicità di Lui e mai dalla propria. Lei, che non si sentiva donna, ma solo una ragazzina fatta a pezzi, ma da se stessa. Era brava a riparare le cose altrui, ed ora era arrivato il momento di riparare se stessa. Era però ancora lì, con il groppo in gola a sputare lacrime che non voleva, ma era in piedi davanti allo specchio. Guardava i suoi occhi a mandorla gonfi di lacrime, ma voleva farcela. Si sistemò i capelli in un caotico chignon, si asciugò le guance, prese un respiro, sorrise come non faceva da molto e decise che domani sarebbe stato un giorno migliore.

5. 6.

Un giorno migliore
Racconto di Soribel Lullaby
Share:

LULLABY'S GARAGE SALE VOL. 0

L'avevo pubblicato in ogni social da me possibile (due!) ed oggi, 2 Novembre, eccomi finalmente con il Volume 0 del Lullaby's Garage Sale! Un appuntamento mensile (spero) in cui la sottoscritta vi proporrà un bel po di props e di brocante di cui deve disfarsi. Chi mi segue dall'apertura del blog, ormai più di sette anni fa, sa benissimo che questa cosa la facevo anche in passato, per poi mollare la presa e cercare di capire da che parte del mondo fossi girata, chi fossi, cosa volessi, se gli alieni esistono oppure no e se esiste un Dio siam sicuri che non sia cieco, no perchè io qualche dubbio ogni tanto ce l'ho! Insomma, nel tempo ho capito che, come dice il Signor Rovazzi, "Vedo gente, faccio cose.." ed aggiungerei "Mangio cibo e vendo props". Ho passato centordici ore a fare foto ed altri dittordoci a prezzare. Ora avete tutto nero su bianco, non dovete fare altro che segnarvi il codice dell'articolo e scrivere alla sottoscritta. Tutti sulla linea di partenza! Pronti! Via!!

 

00 - Colino in alluminio (4.00€)
NON DISPONIBILE

 

01 - Padellino in alluminio (6.00€)



 

02 - Pentolino in alluminio (6.00€)

 

03 - Salsiera in peltro con manico lavorato 
(4.00€ cad. due pezzi disponibili)
NON DISPONIBILE

 

04 - Salsiera in peltro (4.00€)
NON DISPONIBILE

 

05 - Macchina del caffè doppia (7.00€)
NON DISPONIBILE

 

06 - Padellino smaltato verde e bianco (6.00€)
NON DISPONIBILE

 

07 - Colino in ottone (6.00€)
NON DISPONIBILE

 

08 - Cucchiaino con manico lavorato (3.00€)
NON DISPONIBILE

 

09 - Mini salsiera in silver plated (3.00€)
NON DISPONIBILE

 

10 - Cucchiaini in alpacca 
(1.00€ cad disponibili 6 pezzi)
NON DISPONIBILI

 

11 - Cucchiaini in silver plated 
(1.00€ cad disponibili 4 pezzi)

 

12 - Coppia di coltelli con manico in legno 
(6.00€ la coppia)
NON DISPONIBILE

 

13 - Brocca in alluminio (4.00€)
NON DISPONIBILE

 

14 - Set posate da dolce in silver plated (9.00€)

 

15 - Coltelli placcati in argento 
(2€ cad disponibili 7 pezzi)

  

16 - Cucchiai placcati in argento 
(2€ cad disponibili 1 pezzo)

 

17 - Forchette placcate in argento 
(2€ cad disponibili 4 pezzi)


18 - Cucchiaini placcati in argento (1.50€ cad disponibili 3 pezzi)

 

19 - Pentola smaltata azzurro e bianco (12.00€)
NON DISPONIBILE

 

20 - Barattolo in alluminio 
da un lato presenta il difetto che vedete in foto (colla) 
(4.00€)

 

 

21 - Formine per biscotti vecchie, 22 pezzi (10.00€)
NON DISPONIBILI


 22 -Taglia biscotti rotondi (1.00€)
NON DISPONIBILE

 

 

 

23 - Barattoli porta erbe officinali (16.00€)
NON DISPONIBILE

 

24 - Bottiglia in vetro (4.00€)
NON DISPONIBILE


25 - Bottiglia in vetro (3.00€)
NON DISPONIBILE


 26 - Porta uova (2.00€)


27 - Set quattro bicchierini vintage, ideali per mousse o panne cotte (3.00€)
NON DISPONIBILE

 

28 - Ciotoline in vetro di provenienza francese
(5.00€ tutte e tre)
NON DISPONIBILE

 

29 - Stampo per budino in vetro (6.00€)
NON DISPONIBILE

 

30 - Bottiglietta porta spezia (4.00€)

 

31 - Alzatina in vetro (18.00€)

 

32 - Zuppiera in ceramica (12.00€)

 

33 - Bricco azzurro con piccola crepa (4.00€)
NON DISPONIBILE

 

34 - Tazza Laveno con bordo dorato, 
presenta una crepa ed una scheggiatura sul bordo
(5.00€)


35 - Set tazze da the con decoro dorato (3.00€ cad)


36 - Tazza sbeccata (1.00€)


37 - Tazza con fiore, sbeccata (1.00€)


38 - Tazza da thè (3.00€)
NON DISPONIBILE

 

39 - Piattino ovale con decoro oro e grigio (3.00€)
NON DISPONIBILE

 

40 - Piattino ovale con decoro oro (4.00€)
NON DISPONIBILE

 

41 - Piattino ovale con decoro (3.00€)

 

42 - Piatto con disegno marrone (6.00€) 

 

43 - Piatti blu con damine
(Dessert 2.00€ disponibili 2 pezzi)
(Piano 4.00€ disponibili 6 pezzi)
(Fondo 4.00€ disponibili 6 pezzi)

 

44 - Piatto con decori verde (6.00€)
NON DISPONIBILE

 

45 - Piatti etnici azzurri e marrone (3.00€ cad oppure 9.00€ in blocco)

 

46 - Set piatti di porcellana inglese 
(20€ in blocco oppure
4€ cad. piattino 
8€ piatto da portata)

 

47 - Piattini con damine e bordo dorato (2.00€ cad disponibili 6 pezzi)


48 - Coppia di piatti piano e fondo (2.00€)
NON DISPONIBILE


49 - Coppia di piatti piano e fondo (2.00€)


50 - Coppia di piatti piani (2.00€)
NON DISPONIBILE


51 - Piatto da portata (3.00€)


52 - Coppia di piatti piani (2.00€)


53 - Piatto da dessert (1.00€)


54 - Piatto da dessert (1.00€)


55 - Piatto da portata (3.00€)

 

56 - Piatto in peltro (7.00€ cad disponibili 4 pezzi)

 

57 - Piattino in peltro (4.00€ cad disponibili 2 pezzi)
NON DISPONIBILE

 

58 - Tazza francese smaltata (8.00€)

 

59 - Bollitore in alluminio senza coperchio (9.00€)
NON DISPONIBILE

 

60 - Porta tovaglioli in silver plated (6.00€)

 

61 - Mini annaffiatoio in zinco (6.00€)
NON DISPONIBILE

 

62 - Chiavi antiche (3.00€ cad) 
NON DISPONIBILE

 

63 - Stock di 5 libri (10.00€)
NON DISPONIBILI

 

64 - Stock di giornali stranieri 
(1.00€ cad) disponibili 4 pezzi

 

65 - Coppia di setacci, il piccolo ha la rete rotta (8.00€ la coppia)

 

66 - Blocco di 7 cornici (10.00€)

 

  

67 - Cestino per la pesca delle rane (14.00€)

 

68 - Rete porta pesci in metallo (12.00€)
NON DISPONIBILE

 

 

69 - Vecchia scatola di latta (7.00€)
NON DISPONIBILE

 

70 - Scatola di latta (8.00€)

 

71 - Scatola di latta (9.00€)
NON DISPONIBILE

 

 

72 - Scatola di latta Motta grande, per confezioni natalizie
ha un difetto al lato, scritta TULLE
(18.00€)

 

 

73 - Sgabello poggia piedi in legno (10.00€)
NON DISPONIBILE

 

 

  

74 - Grande valigia di cartone rosa (15.00€) 

 

 

75 - Valigia di cartone verde scuro (18.00€) 

 

 

76 - Scatola di cartone anni '60 (8.00€)

 1

 2

77 - Rotoli di lino grezzo, in alcuni punti sono macchiati (15€ cad.)

 

78 - Vecchia asse da bucato, in foto vedete il fronte ed il retro (25.00€) 

 

79 - Quadro con stampa su cartoncino di mamma e figlio (20.00€) 

 

 

80 - Vecchia gabbia in legno e rete per animali (25.00€) 

  

81 - Sediolina in legno (12.00€)
NON DISPONIBILE

 

82 - Scala da imbianchino (30.00€)


 

83 - Cassa in legno (35.00€) 


84 - Scatola cilindrica in legno (15.00€)


85 - Coppia di banchi vintage, scuola elementare (45.00€)

 

86 - Coppia di tavolini da finir di sistemare (60.00€)

 

87 - Sedia da giardino in ferro (35.00€)

 

 

88 - Coppia di lampade da tavolo anni '50 da sistemare
(20.00€)

 1

3

89 - Occhiali vintage anni '50
(10.00€ cad, 
le  montature sono tutte senza lenti, 
quindi potete andare direttamente dal vostro ottico e 
con molta facilità farvi montare delle lenti su misura per voi, 
come io stessa faccio con le mie)
OCCHIALI NUMERO 3 NON DISPONIBILI

 1

3

5

7

9

10 11

12 13

14 15

16 17

90 - Stampe pubblicitarie anni '50 prese dalla rivista Grazia
(5.00€ cad)

 

91 - Cartello Pedonale (9.00€)

 

 

92 - Cassette coca cola in plastica
(40.00€ la coppia oppure 25€ cad.)

Eccoci giunti alla fine! Io sono stremata e voi pure, lo vedo. Vi ricordo che per prenotare gli articoli mi potete scrivere SOLO ed ESCLUSIVAMENTE tramite messaggio whatsapp (se avete il numero) o tramite email a: s.lullaby@yahoo.com, indicando il codice dell'articolo che vi piace (giusto per facilitare il compito a tutti). Non verranno presi in considerazione le prenotazioni tramite messenger o nei commenti qua al post, rispetterò ovviamente un ordine cronologico, il primo che mi scrive porta via tutto! Ci vediamo per il prossimo appuntamento, sempre su questi schermi, Giovedì 7 Dicembre, giusto qualche settimana prima di Natale!
Share:
© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig