18 settembre 2014

Croccante soffiato

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Sono in dolce attesa, e chi segue il mio profilo Facebook o Instagram lo saprà già da ormai diversi mesi. Capita che in questo periodo la maggior parte di noi donne sia soggetta a voglie improvvise. A parer mio non credevo in questa cosa, e sinceramente ne sono ancora molto scettica, in quanto credo che le voglie vengano a tutti uomini e donne in qualunque fase della loro vita. Comunque sia, le voglie che hanno destato la mia attenzione in questo periodo sono state due soltanto. Una sfrenata voglia di patate cucinate in qualunque modo purchè patate! Ne avevo talmente tanta voglia che pur avendo io fatto diverse ricette non ho avuto il tempo di fotografarle, che sia un bene o un male non saprei, magari per mesi vi avrei assillato con uniche ricette di codesto tubero, e magari ne avreste poi avuto le tasche piene! Un'altra voglia che mi è venuta proprio ieri è stata quella del croccante. Ma non di un croccante normale, con nocciole o mandorle o sesamo o pistacchi, ma di uno fatto a posta per me. Uno che ricordasse bene i baracconi nei giorni di festa del paese, un croccante che mi portasse bambina. E non ci crederete, ma ci sono riuscita! Quando l'ho messo in bocca mi sono sciolta! Vi spiego ora come farlo..

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Croccante al farro soffiato e nocciole
Ingredienti (per una futura mamma affamata):
300gr di zucchero semolato (avevo solo quello in casa, se volete usate quello di canna)
100gr di farro soffiato
50gr di nocciole tostate
olio di semi per ungere il tagliere di marmo

Procedimento:
Per prima cosa vi voglio dire che per fare questo croccante, ma anche gli altri, servono velocità e e due spatole di legno (vanno bene anche due cucchiai). Prendete una padella (28cm di diametro) e fateci sciogliere lo zucchero. Nel frattempo ungete con l'olio di semi il tagliere di marmo, in alternativa se non avete il tagliere usate la carta da forno. Una volta sciolto e di un bel colore bruno versateci il farro e le nocciole, mescolate velocemente con una spatola per amalgamare bene il tutto, togliete dal fuoco e versate sul tagliere unto, modellate velocemente con le spatole e prima che si indurisca del tutto con un coltello tagliate il croccante a quadratini o della forma che preferite, se lo fate da freddo rischierete di avere solo tanti pezzi rotti. Questo credo sia uno dei croccanti più buoni che io abbia mai mangiato. Provate per credere!

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

"La mano che fa dondolare la culla 
è la mano che regge il mondo"
William Ross Wallace
Share:

5 commenti

  1. già notato la ricetta..lo farò sicuro!!
    che bello vedere le tue foto con il pancione...sei bellissima!

    RispondiElimina
  2. Ti dirò una cosa.. il mio"gusto" preferito è proprio il croccante! Si perché pare che debba esser considerato un vero e proprio gusto, come il dolce ed il salato.. ed io direi che è anche meglio perché può esser sia dolce che salato! Per quanto riguarda le voglie sono perfettamente d'accordo con te.. non credo che esistano davvero… altrimenti io sarei stata sempre in cinta nella mia vita!!Diciamo che è una bella scusa.. come quella di mangiare per due.. e come la mettiamo per chi aspetta due gemelli??!
    Buon croccante!Baci!

    RispondiElimina
  3. Adoro il croccante! Hai ragione sulle voglie da foodblogger...meno male che i fichi hanno vita breve altrimenti avrei un blog invaso solo da fichi :p
    Buon weekend e baci

    RispondiElimina
  4. congratulazioni!!!
    mmm troppo buono questo croccante!!
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina

Ben arrivato nel mio blog, spero sia di tuo gradimento, se ti va lasciami un commento che sarò lieta di leggere ed a cui risponderò con piacere. Buona visita.

© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig