7 aprile 2014

Focaccine alle erbe di provenza

Image and video hosting by TinyPic

Da bambina ricordo che non amavo il pane, anzi mi correggo, proprio lo detestavo. Mi distoglieva dal sapore di quello che avevo in bocca, preferivo di gran lunga mangiare una fetta di salame o  di formaggio da soli per capirne il vero sapore. Odiavo la sua crosta ed il fatto che avesse così poca mollica al suo interno. Quando lo prendevo per mangiarlo la prima cosa che facevo era quella di raschiare via con un coltello la crosta, tutta, non ne doveva rimanere traccia. Poi una volta tolta la crosta dorata sopra lo aprivo e con un dito tiravo fuori tutta la mollica e poi scartavo il pezzo di crosta che ne restava attaccato. Le briciole finivano agli uccellini, messe sul balcone sopra ad un piattino, mentre il resto del pane veniva dato al babbo che, con aria un po schifata dopo che lo avevo toccato in mille modi, lo usava per fare la scarpetta. Badate bene, io lo facevo solo per loro due, gli uccellini ed il babbo, ma credo che questa cosa mia mamma non l'abbia mai capita. Quando prendevo il pane mi chiedevo sempre perchè non ne esistesse un tipo che fosse tutta mollica, tant'è che me lo sono chiesta fino ad adesso. Ora non dico che amo il pane, però non rinnego quello alle olive e al formaggio che mi fanno letteralmente impazzire. Comunque, tornando al pane tutto mollica, io alla fine ci sono riuscita, o meglio, ci è riuscito Jamie Oliver!


Image and video hosting by TinyPic

Focaccine alle erbe di provenza cotte al vapore
Ingredienti per circa 12 pezzi
500gr di farina auto-lievitante (più quella per la lavorazione)
400gr di acqua
1 cucchiaino di erbe di provenza
mezzo cucchiaino di sale

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic 

Procedimento:
Mettete in una ciotola la farina, l'acqua, il sale e le erbe, mescolate inizialmente con un cucchiaio di legno fino a che non vedete che iniziano a legarsi. Disponete poi l'impasto su di un piano infarinato e lavoratelo con le mani fredde. Impastate fino a che non diventa una pasta elastica e morbida. Dividetelo poi in dodici pezzi, dategli una forma rotonda e disponeteli sopra a dei quadrati di carta da forno, e metteteli all'interno di una vaporiera in bambù. Mettete la vaporiera con il coperchio sopra ad una pentola con dell'acqua bollente e fate cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti. Una volta pronti i panini mangiateli caldi e sentitene il profumo.

Image and video hosting by TinyPic

"Io giudico un ristorante dal suo pane e dal suo caffè"
Burt Lancaster
Share:

15 commenti

  1. mi hai proprio incuriosita!!!
    Buona settimana
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao elena, provale sentirai che morbidezza!!
      buon inizio settimana anche a te!

      Elimina
  2. Proverò certamente! Devono essere deliziosi!!!
    Buon lunedì cara Sory
    Donata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara donata! sì, sono molto buone!! provale e dimmi che ne pensi!! un saluto e buon lunedì a te!!

      Elimina
  3. Provo subito! Con le erbe prese in Provenza quest'estate.... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provale faby, e poi dimmi!! sentirai che profumo!!

      Elimina
  4. Ciao Soribel! Mi piace questa cosa della cottura al vapore per un impasto lievitato.. non pensavo e sbagliavo, si potesse fare.. Di solito la uso per i secondi e le verdure.. ma adesso proverò al più presto!Una curiosità. quando metti la vaporiera sulla pentola, la inserisci leggermente all'interno incastrandola o al contrario? Io facendo così l'ho un pò bruciacchiata.. credo mi serva una pentola dal diametro adatto.. bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nemmeno io la pensavo possibile, poi ho visto sul libro di jamie oliver la preparazione di quelle dolci, ed io le ho fatte salate!! ;) per la vaporiera io uso una pentola dello stesso diametro, ma se non ce l'hai ne va bene anche una leggermente più piccola! ;)

      Elimina
  5. Che bella ricetta! non vedo l'ora di provarla!
    http://www.campiflegrei.na.it/index.php/category/gastronomia/

    RispondiElimina
  6. Ciao! Che ricetta semplice e molto interessante!! Foto e presentazione metavigliose...complimenti!!! Un caro saluto. Cecilia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille!! sono felice che ti piacciano!

      Elimina
  7. E vuoi che non provi pure queste? Anch'io non ho mai amato usare il pane come "companatico" mangi salumi e formaggi da soli ed adoro assaporare il gusto del pane, che amo con tanta mollica morbido all'interno e con la crosticina fragrante! Amo tutti i tipi di pane e focacce (vorrei vedere vista la mia patria) e mi posso perdere queste?
    Un abbraccio mia fatina dei fornelli
    Raffy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provale provale!! sentirai che morbidezza!!!!! *-* da usare per fare la scarpetta o per dei panini sono buonissimi!!! ;)

      Elimina
  8. Le tue ricette sono già una certezza e le tue foto diventano sempre più belle!

    RispondiElimina

Ben arrivato nel mio blog, spero sia di tuo gradimento, se ti va lasciami un commento che sarò lieta di leggere ed a cui risponderò con piacere. Buona visita.

© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig