29 gennaio 2014

Today, is a good day!

Image and video hosting by TinyPic 

"Posso dirlo! Oggi è una buona giornata!
Mi sono svegliata ricordando i sogni fatti, le vostre richieste per Broc&White me le sogno anche la notte, mi sveglio e vedo che dei delicati fiocchi di neve scendono dal cielo, faccio colazione e mentre sorseggio il thè caldo guardo un video che mi commuove, guardo casa mia e mi sento felice..!
Today, is a good day!"


Così è iniziata oggi la mia giornata, dopo una notte fatta di sogni accoccolata nel letto caldo vicino al petto di mio marito. Aprendo le finestre e scoprendo candidi fiocchi di neve che scendevano così delicatamente da sembrare quasi piume d'angelo. Bevendo una dolce tazza di thè fumante alla pesca, mentre faccio il mio rito quotidiano di visitare i blog ed incappare in un posto magico, ritrovarsi all'interno di una favola, partecipare in punta di piedi ad un matrimonio incantato nelle colline di Firenze e commuovermi come se quel momento fosse stato il mio. La mattinata è così cominciata, e ora il pomeriggio non è da meno. Dopo aver letto i vostri commenti al mio post di questa mattina mi sono sentita ancora più amata e fortunata di essere sempre me stessa e non quella che vogliono gli altri. Leggere li vostri pensieri sulla bacheca di facebook mi riempe il cuore e dire che voi stesse siete le prime a scrivere "anche se non ti conosco.." e questo è bello, perchè mi percepite per quello che scrivo e non nego, io sono proprio così e sono orgogliosa come ho detto ad una di voi che amo la mia vita per le piccole e grandi cose, ed essere felice di quello che ho, che sia poco o tanto.

Sfoglie di mele
Ingredienti per sei portate

Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
due mele golden
zucchero di canna
cannella in polvere
un bicchierino di latte

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic 

Procedimento:
Srotolate la sfoglia e dividetela in sei rettangoli. Sbucciate e tagliate le mele a fettine sottili, adagiatene circa 6/7 fette di mela al centro. In una ciotolina mescolate il latte con un poco di zucchero e con un pennello passate il liquido nei bordi della sfoglia. Prendete lo zucchero di canna e spargetelo un po' sulle mele. Mettete in forno, preriscaldato, a 180°C per 15/20minuti fino a che la sfoglia non diventa dorata e lo zucchero sopra alle mele inizia a caramellarsi. Potete servire subito, oppure aspettare che siano fredde. A parer mio, mangiatele calde, ma state attenti a non bruciarvi.

Image and video hosting by TinyPic 

Un'amica mi ha scritto "Saper gioire delle piccole cose...è il segreto della felicità!"

KISS KISS, Lullaby
Share:

27 gennaio 2014

La rivincita dei cestini da pic nic

Image and video hosting by TinyPic

Succede che un'amica propone una cosa. Succede che non molti capiscano subito di cosa lei parli. Succede che io invece la capisco al volo e dopo qualche giorno le chiedo se la cosa è andata o meno in porto. Succede che lei tutta delusa mi dice di no. Il che mi fa pensare. E lei mi scrive "Ormai, dopo Bianco Natale sei lanciatissima!" Ebbene sì, l'esperienza del mercatino mi è servita a farmi capire che se voglio fare qualcosa basta mettermi di impegno, e piano piano crearla, inutile dire "Non riesco, non ne sono capace" quando poi alla fine non ci si prova nemmeno a farle le cose. Il mercatino che ho organizzato mi ha spinto a cercare nuove idee, a mettermi in gioco, a dire "ci provo, o la va o la spacca!" perchè alla fine l'importante è provarci. Sono fiduciosa, e ho molta più stima di me stessa dopo quel giorno passato al freddo, ma con tante facce amiche, tanti sorrisi e buone cose riuscite. Comunque sia, stavo dicendo.. Succede che un'amica propone una cosa.. E succede che io, decida di provarci e metterla in atto!

Se vi dicessi che sto organizzando un Pic nic Party al Nord, che mi direste? Vi piacerebbe l'idea? Un giorno, che sia sabato o domenica, in cui prendere amici o famiglia e andare in un determinato posto con tanti bei cestini pieni di tante cose buone da mangiare e perchè no anche da scambiare. Perchè so bene che qualcuno brama di assaggiare qualche mio dolce!! Non lo negate!! Riunirci tutti insieme, ridere, scherzare, mangiare, bere, passeggiare e poi magari fare una scappata in qualche bel mercatino dell'usato che io so ;) Cosa ne pensate? Che mi dite? Chi ci sta? Io per l'occasione, porterò qualche dolce in più, perchè no anche una bella torta al cioccolato come questa?

Torta al cioccolato umida
Ingredienti (per uno stampo da 20cm):
200gr di zucchero di canna
100ml di acqua
300gr di cioccolato fondente
200gr di burro
5 uova
mirtilli per servire

Image and video hosting by TinyPic 

Image and video hosting by TinyPic

Procedimento:
Scaldate 150gr di zucchero in un tegame, insieme all'acqua, fate sciogliere lo zucchero e poi spegnete il fuoco. Sciogliete a parte a bagno maria il cioccolato con il burro, versateci poi lo sciroppo di zucchero ottenuto in precedenza. In una ciotola sbattete lo zucchero rimasto con le uova, finchè non otterrete un composto chiaro e che triplica il volume. Aggiungete ad esso il cioccolato continuando a mescolare con un cucchiaio di legno, facendo movimenti dall'alto verso il basso. Prendete poi lo stampo a cerniera e rivestitelo di carta da forno bagnata e strizzata, versateci il composto della torta. Infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 50 minuti, finchè non vedrete una crosticina sulla torta e facendo la prova con lo stecchino non vi risulta leggermente umida. Lasciate raffreddare completamente la torta e servite con i mirtilli.

Image and video hosting by TinyPic 

Consigli:
-la torta, lasciatela raffreddare tutto il tempo necessario, e fidatevi non serve a nulla continuare a fissarla, questo vostro gesto non serve a niente (parlo per esperienza)
-anche calda è buona, ma non fa fette perfette
-è buonissima servita con la panna o col gelato

Mi raccomando, ditemi che ne pensate di un futuro incontro, insomma, se vi va di riunirvi e fare la rivincita dei cestini da pic nic. Ditemi la vostra, in modo che possa organizzare!!

KISS KISS, Lullaby
Share:

24 gennaio 2014

Semplicità

Image and video hosting by TinyPic

Ultimamente vedo tanta ipocrisia, invidia e gelosia. Giro per facebook e per i blog, come spesso faccio, leggo post e commenti di ogni genere e certe volte sarei tanto presa dal dire a tutti che quelle cose non sono affatto importanti. Vedo persone che si lamentano per ogni cosa e che sono sempre pronte a giudicare gli altri, quando a volte a stento si conoscono loro stessi come sono dentro. Leggo di persone che sono disturbate dal fatto di ricevere poche visite o attenzioni, e a queste persone mi piacerebbe tanto dire che le uniche attenzioni di cui di devono preoccupare sono quelle degli amici sinceri e dei propri affetti. Perchè sono quelli gli amici che quando non ti vedono su facebook ti scrivono due righe in privato per sapere se è tutto ok, e che se non si notano quelle cose, ma vedi solo che hai meno visite perchè ti assenti e nessuno ti calcola più, vuol dire che non sai cogliere le cose importarti della vita. Il che a parer mio, è molto grave. Credo che quando inizi a pensarla a quel modo perdi la tua semplicità, perchè allora significa che l'unica cosa che realmente conta è apparire!

La ricetta della semplicità
Spaghetti con pomodori secchi

Ingredienti (dose per due persone):
200gr di spaghetti
una decina di pomodori secchi
sale
olio extra vergine
basilico (io l'ho surgelato dalla scorsa estate)

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic 

Procedimento:
Prendete una pentola, portate ad ebollizione l'acqua, salate e versateci gli spaghetti, fate cuocere per la metà del tempo. Prendete una padella, scaldate un filo d'olio, versateci gli spaghetti e un po di acqua di cottura, i pomodori secchi tagliati a pezzi, il basilico e continuate la cottura per qualche minuto finchè non risulterà al dente la cottura della pasta. Impiattate e gustate, la semplicità di un piatto mediterraneo.

Image and video hosting by TinyPic 

Perchè essere semplici e se stessi, è la cosa migliore da fare al mondo.

KISS KISS, Lullaby
Share:

22 gennaio 2014

Quella finestra sul lavandino..

Image and video hosting by TinyPic 

 Spesso sfoglio riviste d'arredamento, di case in campagna e dell'abitare in campagna. Spesso vengo catturata dalle fantastiche foto che si vedono all'interno, resto ammaliata dai dettagli, dalla perfezione che hanno certe case, anche se so benissimo che saranno di certo come la mia, ovvero pulite appena dopo aver finito le pulizie e già in disordine dopo pochissimo tempo, so bene quindi che quelle foto sono studiate per avere la perfezione e catturare quindi i migliori angoli di determinate case. Vedo sempre le immagini delle cucine e sogno.. Avete presente quelle belle case, con quella bella luce, con una cucina gigante, con tanto di isola e bancone, e magari anche la finestra che da verso il cortile messa sopra al lavandino? Sì, proprio quelle che si vedono in quelle riviste.. Avete presente sempre quella bella finestra in cui sul davanzale sfavillano tante belle e fresche erbe aromatiche, messe in ceste dall'aria country oppure in una vecchia cassetta di legno? Avete captato bene l'immagine? Bene! Ora ditemi, chi sogna un angolo così in casa propria? Io non lo nego, l'ho sempre sognato e finalmente dopo anni, posso dire anche io di avere quella finestra sopra al lavandino con le piante aromatiche messe sul davanzale. E quindi ho smesso di sognare, perchè il sogno si è realizzato..

Patate novelle al timo e rosmarino
Ingredienti (dosi per 2 persone):
500gr di patate novelle (io le ho prese surgelate, quelle fresche non le ho trovate)
mezza cipolla dorata
olio extra vergine di oliva
sale
qualche rametto di timo
qualche rametto di rosmarino
pepe nero in grani

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Procedimento:
Prendete la cipolla e tagliatela a fettine sottili. Se avete le patate fresche, pelatele e tagliatele a metà. Se le avete surgelate mettetele all'interno di una pirofila e mescolatele con le cipolle tagliate a fette. Prendete una ciotola, versateci dentro gli aromi, olio, una presa di sale, il pepe schiacciato nel mortaio, il timo e l'origano tritati, mescolate per bene e versate poi il liquido ottenuto sopra alle patate, mescolate in modo da condire tutto. Infornate per 30 minuti, di cui i primi 15 con la teglia coperta di alluminio a 200°C. Nel caso aveste le patate fresche, cuocete per un'ora di cui la prima mezz'ora con la teglia coperta di alluminio, a 200°C. Servite ovviamente calde.

Image and video hosting by TinyPic 

Ho sempre sognato di fare le patate con le "mie" erbe aromatiche prese da quella finestra sul lavandino, ed ora lo posso fare!

KISS KISS, Lullaby
Share:

20 gennaio 2014

Vanilla cake

Image and video hosting by TinyPic

 Da quando il database con tutte le foto delle cose che volevo pubblicare è stato svuotato, mi sento molto più libera e chiara su tante cose che vorrei proporvi. Sono dell'idea che ogni tanto un bel reset non fa male, anzi, ci fa vedere con altri occhi molte cose. Quando preparo una ricetta, modifico sempre quella originale, e dando il mio tocco mi rendo conto di fare una cosa mia. Mi spiego meglio, quante volte magari fate una ricetta di un libro e spesso quando è cotta non riuscite a distinguere i sapori? A me capita di continuo. Ma quando creo qualcosa di mio, con la mia testa, con le mie dosi, con un tocco in più o due rispetto a quella di base, a piatto ultimato al momento dell'assaggio sento tutto ciò che ci ho messo. Che sia un fattore psicologico, che sia placebo, che sia matta magari (questo può essere, non lo nego!) io comunque sia, distinguo molto meglio i sapori, i profumi e mi gusto tutto con più calma e spesso sogno e sono orgogliosa di aver saputo abbinare bene determinati sapori. Credo che creare qualcosa, che sia un piatto o altro, con propria testa sia un'esperienza unica.

Vanilla cake
Ingredienti:
170gr di farina autolievitante
150gr di burro
130gr di zucchero semolato
3 uova
2 cucchiaini di vaniglia scura

Cream frosting al mascarpone
250grr di mascarpone
120gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di vaniglia scura

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Procedimento:
Credo sia una delle torte più semplici del mondo, consigliata anche a chi ai fornelli è negato. Per prima cosa preriscaldate il forno a 180°C. Prendete poi il mixer e versateci dentro tutti gli ingredienti per l'impasto, farina, uova, zucchero, vaniglia e burro, azionate al massimo e lasciate impastare per qualche minuto, fino a che non vedete che gli ingredienti si sono mischiati e l'impasto non diventa liscio. Prendete uno stampo da 18cm di diametro, rivestitelo con carta da forno bagnata e strizzata, versateci dentro l'impasto, ed infornate per 45 minuti. Nel frattempo che la torta cuoce preparate il cream frosting al mascarpone. Prendete una terrina, versateci all'interno il mascarpone, lo zucchero a velo e la vaniglia e frullate fino a che non avrete una crema liscia. Lasciatela poi riposare in frigorifero. Una volta che la torta è pronta lasciatela raffreddare e solo quando è totalmente fredda copritela con il frosting.

Image and video hosting by TinyPic

E' una delle torte più soffici e con giusta dose di zucchero che io abbia mai fatto. Se amate come me la vaniglia, non potete non farla.

Il plagio è un atto di omaggio. Chi copia ammira.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983


KISS KISS, Lullaby
Share:

18 gennaio 2014

Come spezzare il blocco della blogger..

Image and video hosting by TinyPic 

Tempo fa su facebook ho scritto che mi era preso il blocco della blogger. La voglia di scrivere era tanta, le idee moltissime, carta e penna erano pieni i pensieri, ed era proprio questo il punto, i pensieri erano troppi. Quando ho la testa così piena che sembra una discoteca piena di ragazzini alla loro prima uscita da adolescenti, non riesco a  tenerla tranquilla, non riesco a pensare a cosa proporre per prima e quindi succede che mi blocco, e nella testa regna solo il caos. A voi è mai capitato? Mi sono sentita impotente, non sapevo cosa fare così ho optato per una decisione drastica, ho preso tutte le foto scattate di ricette da pubblicare, le ho visionate e le ho cancellate tutte! Sì sono matta! Ma non sapevo cosa fare, così cancellando tutte le foto fatte, come per magia lo spirito della blogger è tornato! Che sia un po perchè poi mi sono data della pazza da sola e quindi cercavo il rimedio più veloce, che sia perchè mi sentivo na scema dopo aver cliccato sul cestino al dicitura "svuota tutto" o che sia per altri motivi, mi sono rimessa in moto! Sono carica! E pronta a tutto! Ovviamente le idee sono ancora tante, ma il bello è che non ho nulla di pronto, e quindi non sono nel caos! Sicuramente mi scambierete per pazza, ma fidatevi, a mali estremi, estremi rimedi!! Dopo aver fatto questa piccola pazzia, ho preso carta e panna penna e ho tirato giù la lista di alcune cose che vi vorrei proporre, la prima nuova ricetta dell'anno nuovo è dei biscotti di cui sono una drogata cronica.

Torcetti al burro
Ingredienti (per circa 40 pezzi):
250gr di farina 00
130ml di acqua calda
110gr di burro (temperatura ambiente)
6gr di lievito fresco
un pizzico di sale
zucchero per decorare q.b.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Procedimento:
Mettete la farina a fontana in un piano di appoggio, al centro mettete il lievito, il sale e l'acqua. Iniziate mescolando il lievito all'acqua e dopo di chè iniziate ad impastare, per circa 10 minuti, dovete lavorarla bene a mano, oppure potete buttare tutto nella planetaria. Ma fidatevi, un po di esercizio fisico, male non fa, specialmente se lo si fa per qualcosa che vi piace. Una volta impastato, formate una palla e lasciatela riposare in una ciotola ampia e copritela con un panno, lasciate riposare per un'ora, raddoppierà di volume. Trascorso il tempo della lievitazione, prendete la pasta, lasciatela prendere aria impastandola qualche secondo e versateci poi sopra il burro, impastate per bene e lavoratela fino a che non diventa liscia. Lasciate poi nuovamente riposare per mezz'ora. Prendete la pasta ottenuta e stendetela su di un piano infarinato, tagliatela a pezzetti e ricavatene dei "vermetti" lunghi circa 15cm e larghi 1/2cm, fate la classica piega del torcetto, quella specie di fiocco, sigillate il punto con un goccio di acqua e poi spolverateli con lo zucchero, metteteli in una teglia da forno foderata con carta e infornate a forno preriscaldato 180°C per circa 20 minuti, devono diventare dorati e lo zucchero si deve caramellare. Ovviamente come ben sapete si conservano a lungo all'interno di una scatola chiusa. Potete mangiarli freddi, ma anche caldi senza bruciarvi come ho fatto io!

Image and video hosting by TinyPic

Finalmente ho la ricetta e così non dovrò più acquistarli al negozio di alimentari! Se anche voi li amate, provate a farli in casa, resterete soddisfatti del risultato!!
N.b.
-per facilitare l'incollaggio dello zucchero, io li ho inumiditi con un po d'acqua e poi li ho spolverati con esso.
-il giorno dopo sono ancora più gustosi, quindi se potete aspettate a mangiarli tutti.

Kiss Kiss, Lullaby
Share:

9 gennaio 2014

Time..

Image and video hosting by TinyPic

Siamo entrati ormai da più di una settimana nel nuovo anno. Chissà cosa porterà a tutti noi? Come ogni anno, la mia lista dei buoni propositi l'ho fatta, ho indicato le tantissime cose che mi piacerebbe fare e concludere in questo anno. Son dell'idea che se l'anno passato è stato magico, questo lo sarà ancora di più. La mia lista è lunga, ma è piena di buone intenzioni, e anche se siamo solo ad otto giorni dall'inizio bhè, io qualche riga l'ho già tirata e ne sono molto soddisfatta.

Image and video hosting by TinyPic

Per questo nuovo anno auguro a tutti di trovare tempo. Solo questo! Il tempo per ridere con i propri amici o con i propri figli perchè una risata, un gioco fatto con loro non sempre lo si potrà recuperare. Trovate il tempo per sperare, perchè quando si smette di sperare si inizia anche un po a morire. Sognate! Sempre! Perchè sono i sogni che danno forma al mondo! Sono i sogni che spesso ci fanno andare avanti quando a volte è tutto grigio attorno a noi! Trovate il tempo per perdonare, perchè, detto sinceramente portare rancore ed essere sempre arrabbiati ci fa vivere male, e poi credo anche che essere sempre arrabbiati ed avercela con il mondo non sia proprio un gran bel vivere e in più dopo tanto tempo che passate a fare solo quello la gente credo si stufi anche un po. Ed infine amate! Amate!! Perchè l'amore è una delle cose più belle che esistano al mondo! Amate e fatevi amare, perchè non c'è nulla di più bello delle persone che vi vogliono bene!

Image and video hosting by TinyPic

Trovate il tempo per fare tutte queste cose, perchè non ha senso rimandare. Trovate il tempo di fare tutto ciò che volete, perchè tutti abbiamo il tempo, le giornate sono fatte di 24 ore e quando qualcuno vi risponde "non ho tempo" vuol dire semplicemente che sta cercando una scusa per rimandare, e come dice il detto "non rimandare a domani quello che puoi fare oggi"..

Share:
© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig