29 maggio 2013

{Keep calm and love}

Ormai il countdown è partito già da qualche giorno.. Il 15 Giugno, mi sposo! Ancora non ci credo.. Io?? che a stento credevo nell'amore.. che non trovavo l'amore, o forse non lo volevo trovare.. Io che ad un certo punto mi sono trovata da sola  e poi è arrivato lui. L'ho travolto con la mia furia! Gli ho fatto subito vedere chi ero, perchè è inutile nascondersi alle persone, bisogna subito mostrarsi per quello che si è, così almeno sin dall'inizio sanno se possono o meno starti accanto! L'ho travolto, e dopo poche ore è rimasto ammaliato.. Ci siamo conosciuti una sera di Settembre 2007, era un periodo in cui non volevo nessuno, volevo solo stare sola con i miei amici ed i miei pensieri, però lui è arrivato.. E che dire, dopo un mese che ci frequentavamo, ci siamo innamorati, piano piano, perchè eravamo ancora entrambi feriti dalle nostre storie precedenti.. Però, sin da subito, devo dire che ci siamo appartenuti! Ricordo ancora il nostro primo bacio, dopo tanta timidezza, mi sono lanciata su di lui quando è venuto a prendermi a lavoro e da allora non ho smesso un giorno di baciarlo. Dirgli "Ti amo" prima che esca di casa è ormai un gesto abitudinario, scambiarci un bacio veloce prima di uscire è routine,  ma credo che ora non potrei farne a meno. Sono gesti che amo, e di cui sento la mancanza, quando non ci sono. Quando ero più giovane (perchè, ora cosa sei?? vecchia?? lo so che lo state pensando) non credevo affatto nell'amore, nel gioco di squadra, nel dover passare per forza la vita assieme ad un'altra persona diversa da te, ma che dice di amarti. Forse, sono pensieri che sono presenti in ogni adolescente, non so, so solo che io ero così. Volevo stare sola, non volevo dividermi con nessuno, non volevo che la mia vita fosse vincolata ad altri. Ma ora, lo ammetto! Non posso fare a meno di Lui. Non posso stare senza, non posso non guardarlo negli occhi, sorridere ed innamorarmi ogni volta che mi sorride, perchè è così che funziona.. E non lo sai il motivo, ti prende qualcosa dentro, che non puoi dominare.. Ti prende e non ti lascia più! Solo da quando sto con lui, posso dire che sò finalmente cosa significa la parola 

Amore

Share:

27 maggio 2013

{Crostino caldo con porri, pecorino grigliato e miele}

crostino (kros'tino) 
nome maschile
fetta di pane abbrustolita e condita antipasto di crostini

Quando arrivano le verdure di stagione, amo iniziare a mangiarle sotto forma di crostini. Credo che il crostino, se ben fatto sia sempre un bel piatto da servire. Perchè in fondo basta poco, pane, verdura, e quel qualcosa che lo caratterizzi. In fondo, non è così anche per le bruschette?? Quando arriva la bella stagione, che la pasta si ha quasi la nausea di mangiarla, servono piatti veloci, facili e gustosi, e io sono dell'idea che i crostini, siano uno di quei piatti!! In fondo, come dicevo, basta presentarlo bene e con quel qualcosa in più, che sia magari tartufo, scaglie di parmigiano, frutta secca, frutta.. o qualunque altro ingrediente che lo differenzi e gli dia quel sapore accentuato! Vista la bella giornata di oggi, i porri freschi dell'orto e del pecorino regalatomi, perchè non fare per pranzo proprio dei crostini??


Ingredienti per due persone:
500gr di porri
Pecorino fresco non stagionato
Sale
Pepe
Erba cipollina
Baguette
Miele


Procedimento:
Prendete i porri, lavateli eliminando un paio delle foglie iniziali e tagliateli a rondelle, prendete poi una padella, ungetela di olio e cuocete i porri con sale, pepe ed erba cipollina, cuocete con il coperchio a fuoco basso, finchè non diventano morbidi. Prendete la baguette, tagliatela a fette e grigliatela, finchè i bordi non iniziano ad annerire e risultino croccanti. Tagliate il pecorino a fette di un centimetro e passatele sulla griglia, finchè non prendono colore. Appena i porri sono pronti, iniziate ad impiattare. Prendete una fetta di baguette, un coppapasta e versateci dentro un po di porri, togliete il coppapasta e adagiatevi sopra il pecorino (anch'esso prima coppato della stessa forma), servite con un filo di miele ed erba cipollina tagliata a pezzetti.




Sentirete che buono, e che sapori in bocca!! Auguro a tutti voi un buon pomeriggio ed inizio giornata, io ormai ho quasi iniziato il countdown per il matrimonio! siamo a -19 KISS KISS ♥
Share:

24 maggio 2013

{Con Parigi nel cuore..}

Ci fate mai caso, quando visitate un luogo, una città, un negozio, un ristorante o qualunque altro posto, che c'è sempre qualcosa che vi cattura? E che vi fa desiderare di ritornarci? Che sia un dettaglio, l'armonia, la cordialità delle persone, una cosa qualunque, ma che vi resta nel cuore e quando ci pensate, sospirate e chiudendo gli occhi vi vengono subito in mente le belle immagini che avete nel cuore.. Per me, quando sono stata a Parigi è stato così. Sì, lo so che è una città meravigliosa, che resta nel cuore senza problemi.. però non so, a me affascina! Mi rende felice, mi emoziona e tutte le volte vorrei scoprire posti nuovi! Vita nuova! Locali nuovi! Tutte le volte è diversa! Ti accoglie come solo lei sa fare! Prima un viaggio in aereo, poi in pullman, poi in treno.. Ogni volta è qualcosa di magico! Ogni volta ti prende il cuore, te lo strappa via a forza e lo nasconde in un posto che nemmeno tu sai, e che devi rassegnarti a cercare alla prossima visita che farai.. Il mio cuore è stato rapito! Per ben tre volte! La prima a Settembre 2011, la seconda dalla Reggia di Versailles sempre a Settembre 2011 e la terza ancora dalla signora Parigi a Dicembre 2012..

Potrei solo sognare di svegliarmi la mattina, aprire le finestre e vedere la mia amata Basilica..


Credo, nemmeno avrei problemi a mangiare quotidianamente baguette appena sfornate..


O pain au chocolat..


Credo che potrei passare intere giornate a fissare la bellezza del Jarden de Luxemburg, 
magari seduta in una di quelle sedie sempre a disposizione 
e dare le briciole di pane ai  passerotti ben educati che ti mangiano anche dalle mani..


Potrei sedermi sotto la Tour Eiffel e non rendermi conto delle ore che passano,
 talmente è bella..


Ricordo ancora, la nostra voglia di andare a sposarci proprio lì, 
perchè lei, bhè, non ha rapito solo il mio cuore, ma anche quello del mio fidanzato.. 
Ricordo che volevamo farlo con tutte le nostre forze, ma ahimè per via dei prezzi alti, della burocrazia
e per il fatto che avremmo dovuto far pagare il biglietto aereo a molti parenti, 
abbiamo deciso di mollare la presa.. ma resterà sempre un gran bel sogno..


Lei, Parigi, mi ha rubato il cuore, con la sua bellezza, la sua armonia, il suo splendore.. 


Tutte le foto presenti, sono state prese da Pinterest 

Auguro a tutti voi un meraviglioso weekend, se potete viaggiate e scoprite posti nuovi, o visitate quelli che avete nel cuore.. KISS KISS 
Share:

18 maggio 2013

{Focaccine in padella con philadelphia}

Credo che invitare qualcuno a cena ed aprirgli le porte di casa vostra, sia un bel gesto, un po come aprire il proprio cuore a qualcuno. Ritrovarsi a chiacchierare per ore, dopo che non vi vedete da lungo tempo, anche se si vive nello stesso paese e a poche centinaia di metri di distanza, è bello. Le ore trascorrono in allegria, tra risate, stupore, racconti di quotidianità, storie persino mimate e gesticolate da un amico che sembra quasi un comico e che quando racconta qualcosa ci mette tutto se stesso e sembra proprio di vivere a stretto contatto il racconto. Avere amici a cena mi piace, amici che vedi raramente ma che conosci da anni.. Amici con passioni in comune, a volte nate da poco come la passione per lo shabbychic per lei, oppure come passioni durature che non tramontano mai come la pesca per i due uomini. Però devo dire che c'è un però.. ovvero.. la preparazione! Eh sì! perchè avere amici a cena è mica così facile come si crede! Mica inviti qualcuno e gli offri quello che hai in frigo, se poi pensi che puntualmente il frigo in tali occasioni spesso è vuoto e brilla di bianco tutte le volte che lo apri, accecandoti per qualche istanti, credi di aver visto qualcosa ed invece è solo un miraggio.. Comunque, dicevo, non è semplice.. perchè prima si studia il menù, e per fortuna che tra gli invitati non c'era nessun intollerante a nulla (perchè quello è un gran bel guaio), con tanto di antipasto, almeno uno, secondo con contorno, vino in abbinamento e dolce. Il più delle volte si va sul sicuro! Il classico vuole le patate! Piacciono a tutti, o almeno, a me non è mai capitato di trovare qualcuno che non le mangiasse, e pollo.. giusto no? Bene! Solo che, bhè, i classici stancano, non trovate?? Presentare sempre pollo e patate agli ospiti, sì che son veloci, semplici e piacciono, però dopo un po.. bhè.. che palle!!! No??!! Ho voluto puntare sull'antipasto, con qualcosa di nuovo, provato una volta sola e devo dire che è piaciuto!!

Focaccine in padella con philadelphia



Ingredienti:
500 gr di farina "00" Grano Tenero il Molino chiavazza
200 gr di philadelphia
200 gr di acqua
50 gr di olio d'oliva
2 cucchiaini di sale
1 bustina di lievito per salati


Procedimento:
Mettete tutti gli ingredienti sulla spianatoia e impastate, fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico.
Successivamente lasciate riposare 2 ore circa a temperatura ambiente, in una ciotola coperta da un canovaccio. Trascorso il tempo di riposo formate delle palline dal composto ottenuto, spianatele con le mani o col mattarello e cuocetele in una padella anti aderente a fuoco medio per qualche minuto, fino a che non si gonfiano un pochino. Servite calde, accompagnate con salumi e formaggi, ideali per la colazione, se avanzano, con la nutella.. Provare per credere..



La ricetta è stata presa da Aria, del meraviglioso blog Aria in cucina, la ricetta originale è stata modificata, in quanto io non avevo la farina auto-lievitante e non ho la  planetaria. Provatele, sono buonissime. KISS KISS
Share:

15 maggio 2013

{Semplicità}

Sono una persona che crede nelle cose semplici, amo svegliarmi la mattina e seguire la mia normale routine.. Aprire le finestre della camera da letto, tirare via le lenzuola per far prendere aria al letto, andare in bagno e fare le normali cose, scendere in cucina, fare due coccole al cane (la normale routine, vuole che lo si sgridi  per aver dormito sul divano e quindi averlo invasato di peli), lasciarlo uscire in giardino, aprire casa alla luce del sole (quando il sole è presente, cosa che ultimamente fa molto di rado), dar da mangiare al cane, preparami la colazione, svuotare la lavastoviglie e anche la lavatrice, passare l'aspirapolvere, togliersi il pigiama il prima possibile ed iniziare a lavorare.. La mia routine è questa, amo la mia routine mattutina, come amo la semplicità.. Le cose piccole, fatte con cuore, piccole ma belle, facili e semplici.. come un bacio dato veloce al proprio amore prima che scappi al lavoro oppure ai nostri figli prima di superare il cancello della scuola, la semplicità del movimento di coda del vostro cane quando gli sorridete, la semplicità nel salutare i simpatici vecchietti che abitano nel vostro paese quando uscite di casa per andare alla bottega del pane. Amo la semplicità, amo la quotidianità, la routine.. e le ricette semplici, che fanno da madre in uno stato che non è più quello di tanti anni passati, sono quelle che più ammiro.. la tipica ricetta mediterranea..

Spaghetti con pomodoro e mozzarella


Ingredienti per 2 persone:
200gr di Spaghetti Coop
2 confezioni di Mozzarella
pomodori ciliegino q.b.
1 cipollotto fresco
sale
pepe
erba cipollina
olio


Procedimento:
Questa ricetta non credo abbia bisogno di tante spiegazioni, però l'altra volta in cucina quando la facevo sono rimasta impressionata, ammirando il colore dei pomodori, della pasta e dell'erba cipollina, colori che in un piatto sono un incanto talmente sono brillanti. Fate cuocere gli spaghetti in acqua bollente per il tempo segnato sulla confezione, nel mentre prendete una padella e versateci l'olio. Prendete il cipollotto e tagliatelo a fettine, fatelo saltare in padella. Tagliate i pomodorini e la mozzarella a pezzetti, mettere i primi nella padella e fate saltare con il cipollotto del sale e del pepe fino a che non vedete che iniziano a disfarsi. Una volta che gli spaghetti sono pronti versateli in padella, saltate, aggiungete poi l'erba cipollina e la mozzarella.




Questo piatto brilla di colori, semplicità e genuinità. I sapori si sprigionano tutti in bocca ed è un'esplosione unica. Quindi, viva la semplicità, viva le ricette e il gusto italiano. E per voi?? Cos'è la semplicità?? KISS KISS 
Share:

13 maggio 2013

{A casa di una Marchesa molto simpatica}

Lo stress che portano le nuove attività, i nuovi progetti, le tante cose che spesso si ha in mente di fare ma che poi non riusciamo mai a fare per via del poco tempo a disposizione, credo che facciano ammalare un po le persone. Credo che a volte si dovrebbe staccare la spina, mettersi un attimo in stand-by e cliccare sul tasto di riavvio. L'organizzazione del matrimonio, le tante cose a cui pensare e i progetti che sono diventati realtà, mi hanno portato ad un livello di stress mai raggiunto, quindi una pausa da tutto e tutti, cane compreso, ci stava proprio. La mail ricevuta la scorsa settimana da Antonella Bentivoglio d'Afflitto, credo sia stata proprio una manna dal cielo; invitava me con tanto di fidanzato e altre 11 blogger a passare un weekend in campagna nella Dimora storica Il Torrione, "Maison d'Hotes".


Come dicevo, è stata proprio una cosa cascata a fagiolo! Quello che ci serviva! Stacco definitivo! Campagna, silenzio, relax e pace infinita. L'arrivo presso Il Torrione è stato semplice, le indicazioni stradali indicano bene dove si trova il posto ed è facile trovarlo. La proprietaria, la Marchesa Anna Doria, è una persona unica, capace di intrattenere i suoi ospiti senza mai farli sentire a disagio. Con le sue storie è riuscita a farci affascinare e alcune volte anche sognare, pensando ai tempi passati e ai tanti ricordi presenti nella sua Villa. I racconti spesso ci hanno fatto persin sorridere, alcuni anche a farci sembrare dei privilegiati, se pensiamo che Bono, il cantante degli U2, ha soggiornato assieme alla sua band nello stesso posto. Lo stesso Bono ha dichiarato in un intervista sulla Stampa "Siamo stati a casa di una Marchesa molto simpatica, che sta rintanata dell'ala del bed&breakfast, e quando tu arrivi in casa, nell'atrio c'è il ritratto del suo impettito marito che ti guarda". L'esperienza che la Marchesa ha avuto stando alla presenza di Bono, credo sia stata come quella successa a noi ricevendo questo invito. Il viale di ingresso della dimora è lungo, fascinoso e pieno di piante e fiori, solo l'ingresso ti fa sembrare un nobile.


All'arrivo la segretaria Antonella, ci accoglie mostrandoci la tenuta, tutti i comfort disponibili, quali campo da tennis (mannaggia a me che ho scordato le racchette), il giardino per gli ospiti del bed&breakfast, la piscina, la sala colazione e la camera.




E come ogni antica dimora che si rispetti, non potevano mancare i dettagli che oggi chiamiamo "shabbychic"



Le camere a disposizione sono un bel numero, ognuna diversa dall'altra, ma tutte in grande stile e arredate con gusto. La gentilezza della Sig.ra Antonella con la sua voce pacata è stata unica e molto apprezzata.




Il Torrione, immerso nel grande Parco Storico, è la cornice ideale per cerimonie e matrimoni raffinati ed eleganti, dove l’atmosfera romantica di un luogo fuori del tempo esalta ogni dettaglio di gusto per regalarvi un sogno. La scena ideale per chi volesse una location raffinata e in piena campagna, io stessa l'anno scorso l'avevo presa in considerazione, ma vista la distanza dal nostro paesello abbiamo dovuto abbandonare la scelta.



La dimora è situata in uno dei parchi privati più grandi del Piemonte, presenta un’immagine che è frutto degli interventi operati dall'inizio dell’Ottocento. Quelle opere investono un ampio territorio con l’obiettivo di isolare la residenza signorile dalle cascine medievali e sono frutto di un profondo lavoro progettuale di tecnici e committenti: opere documentate da disegni conservati in archivio e redatti, tra l’altro, dagli architetti Ignazio Michela, Antonelli, Mainoni e Clerichetti, oltre che dal paesaggista tedesco Xavier Kurten. Nel parco si possono fare incontri ravvicinati di ogni genere, da leprotti, scoiattoli, oche e persino pecore, le stesse che in Villa vengono allevate per farci poi della lana pregiata.



 I principali fiori presenti all'interno del parco sono le Ortensie, di fatti lo stesso parco è chiamato "Il parco delle ortensie" per le tantissime varietà presenti. Peccato solo che in quella settimana solo pochissime erano  in fiore, il periodo migliore per ammirarle è verso la fine di Maggio, inizio Giugno, periodo  in cui il parco splende di meraviglie in ogni angolo.



 Il nostro soggiorno in questo posto è stato veramente rilassante, nonostante noi stessi abitiamo in campagna, un silenzio così assoluto non sempre lo si riesce a trovare, ma in questo luogo magico, il silenzio ne fa da padrone. Il relax, le belle giornate, le meravigliose camere, sono un luogo sublime per chi desidera staccare la spina per qualche periodo, dimenticarsi di tutto e godersi il meritato riposo. La Dimora Storica Il Torrione"Maison d’Hôtes" e la sua simpatica proprietaria, la Marchesa Anna Doria, sono certamente da conoscere!


Ringraziamo infinitamente la bellissima proprietaria che ci ha accolti in casa sua, la simpatica Antonella per aver organizzato questo piacevole weekend, e le tante blogger presenti che ho avuto modo di conoscere e passare momenti pieni di simpatia e di risate.

Via Galoppatoio 20, Pinerolo (Torino) 
Informazioni e prenotazioni: Tel: 0121 322616 - Fax: 0121 323358
Share:

10 maggio 2013

{Un weekend in pieno relax}

A volte succedono cose, che bhè, pensi di star sognando, e invece sono reali. Reale come la mail che la scorsa settimana ho ricevuto da Antonella Bentivoglio d'Afflitto, in cui invitava me e il futuro sposo, in campagna a Villa Il Torrione dei Marchesi Doria. Che dire?? Quando ho letto la mail, pensavo fosse la solita pubblicità, e devo dire la verità, solo dopo pochi minuti ho ben capito di cosa si trattasse, non potete immaginare il mio stupore e la mia felicità, nel sapere che Antonella aveva scoperto il mio blog, che le era piaciuto e che ama il modo in cui scrivo e come il blog sia genuino e naturale. Le lodi al mio blog son sempre gradite, ma quando sono così dirette a te che scrivi e che dopo tanti anni finalmente vieni riconosciuta, bhè, lo stupore è tanto, devo ammetterlo. Il weekend in Villa, io credo sarà magico, sia per il bel posto in cui soggiorneremo, sia per le belle persone, organizzatrici e blogger che incontrerò, specialmente la cara Antonella, solo lei sa quanto l'abbia assillata con mail e messaggi, e credo proprio che di persona le porgerò le mie scuse, ma ahimè son fatta così..

In questo fantastico weekend  in occasione dell'inaugurazione della stagione primavera-estate 2013, saremo quindi ospiti dei Marchesi Doria Lamba. Ecco a voi alcune immagini e storia della Villa.




Il gruppo di blogger che saranno presenti sono:

Nella speranza che non piova, io mi auguro un bellissimo weekend.. e ovviamente anche a voi.. KISS KISS
Share:

4 maggio 2013

{Regalami il tuo sogno, Sorry we're OPEN}

Buon sabato mattina a tutti!! Finalmente posso dire, che alle 2.09 di notte posso dichiarare aperto il mio beato e faticoso web shop su etsy!! Ebbene sì!! ho finito di catalogare, salvare, pubblicare e postare parte degli articoli arrivati, nel mio negozietto!! E' stato proprio un bel lavorone! Decidere l'argomento principale da trattare sullo shop, scegliere i prodotti, attendere con ansia che arrivino, fotografarli uno ad uno in una giornata di pieno sole, e poi decidere prezzi e metterli a catalogo!! Una bella sfacchinata, ma devo dire che ne vale la pena, ho tantissimi articoli che non aspettano altro che essere acquistati!! Spero vivamente che vi piacciano, che siano di vostro gradimento e che acquisterete qualcosa, perchè se no mi troverò con tantissimi prodotti in casa, belli, sì.. ma tantissimi.. Sicuramente vi state chiedendo qual è il tema del negozio.. Cosa venderò!! Ebbene, ve lo dico subito!!

Regalami il tuo sogno
Lullaby's gift


Regalami il tuo sogno, è stato creato dalla sottoscritta per creare pacchi regalo che siano già per se stessi dei veri e propri doni, dei gioielli. Qualcosa di talmente tanto bello che sia difficile rovinare la confezione. Amo il packaging, da tempo volevo fare qualcosa di simile, specialmente perchè in giro per negozi non trovavo mai nulla di interessante, ora invece, che dire!! Sono io il negozio!! Quale fonte migliore?? Ecco in breve cosa potrete trovare..

Wrappers, per ora solo due tipi.. (prima vediamo come vanno..)


Cupcakes boxes.. (solo questa al momento..)


Washi tape di varia lunghezza, colore e disegni.. 
In pizzo..

in tema francese..

in tema cartoon..


E poi tante, ma tante altre cose.. come nastri colorati, centrini di carta, sacchettini alimentari.. insomma, quello che desiderate, che magari non trovate, o se lo trovate lo trovate a prezzi stratosferici, da me magari c'è.. Fateci un salto e vedete cosa ho da offrirvi. Tengo a precisare che non ho ancora tutti gli articoli, ma quelli presenti sono disponibilissimi alla vendita.. Fateci un giro, e perchè no, magari anche sulla pagina di facebook.. Grazie mille a chi ha creduto in questo progetto,  ringrazio anche dal più profondo del cuore le blogger che si presteranno a me, con meravigliosi scatti fotografici Mari, Cinzia, Chiara e Cranberry, .. Grazie infinitamente, spero di non deludervi.. Buona visita allo shop.. ♥ KISS KISS

Email: regalamiiltuosogno@yahoo.it
Share:
© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig