24 aprile 2013

{Merito..}

Oggi, più di tanti altri giorni, mi sono imbattuta in una parola.. Una parola che, ahimè non sta andando tanto di moda come un tempo, e sinceramente mi rattrista molto questa cosa..

merito
Il dizionario che ho trovato online, la indica così: 
[mè-ri-to] s.m.
Diritto alla stima, alla riconoscenza, alla giusta ricompensa acquisito in virtù delle proprie capacità, impegno, opere, prestazioni, qualità, valore: "premiare secondo il merito"

Ed è proprio sull'ultima frase, che dice il dizionario, che mi vorrei soffermare: "premiare secondo il merito"
Quante volte su internet, specialmente sul social network facebook, si organizzano contest fotografici in cui viene premiata la persona che riceve più "mi piace"? Ci avete mai fatto caso? Avete mai partecipato a qualcosa di simile? E com'è andata?? Io, devo dirlo, ad un contest ho partecipato, ma essendo una persona rispettosa, un po timida ed educata non ho chiesto di essere votata, e se l'ho fatto l'ho indicato mettendo la foto sulla mia bacheca, e se volete saperlo, non ho vinto, fa nulla. Però, detto questo, ci avete mai fatto caso?? Io li approvo, per carità ognuno può fare quello che desidera in casa propria (si dice così, no?) ma non approvo che per esempio vinca una foto brutta, solo perchè tale persona ha più contatti degli altri e quindi è ovvio che riceva più like rispetto a chi ha meno amici, questa è una cosa che non sopporto.. Oggi, per dirne una l'ennesimo messaggio, tengo a precisare che è stato inviato da una persona che non conosco, e che non ho nemmeno tra i contatti, scrivendomi di mettere il like su di una foto, perchè è prima ma vuole qualche like in più.. Ora, io a codesta persona, dopo averle detto che non ci conoscevamo, e dopo averle chiesto se era sfacciata così di natura, le ho risposto che spero che lei vinca per merito e non per i tanti like che è andata a chiedere in giro, anche a degli sconosciuti. Ma ahimè, non ho ricevuto risposta. Quello che dico io, perchè non si può vincere per merito? Perchè chi scatta una foto non può essere giudicato solo da poche persone, come per esempio si fa nei contest culinari sui blog? Perchè devono vincere foto che non meritano nemmeno di essere chiamate fotografie?? Ma, tanto che parlo a fare? Cambierà mai qualcosa? Vedo questi contest su facebook, il loro funzionamento e guardo l'Italia, e credo che si somiglino moltissimo.. Non trovate?? La parola Merito entrambi non sanno cosa sia..

Cambiando discorso, ma restando sempre in tema di fotografia, volevo farvi vedere qualche scatto che ho fatto oggi a dei garofani che ho preso freschi questa mattina, ho approfittato della luce del sole, mi sono posizionata e ho iniziato a scattare un po di foto.. credo che la luce naturale sia la migliore.. il sole, i suoi riflessi, la sua luce.. alle 14 del pomeriggio è bellissima, nella sua piena forza.. ed ecco cosa ne è uscito..




Qualche scatto, per il solo scopo di sentirsi bene con se stessi e di iniziare pian piano ad entrare in un mondo magnifico, che è quello della fotografia.. Auguro, quindi, a tutti i principianti, a tutti quelli che partecipano ai contesti sui social network, di metterci del proprio e di godersi ogni singolo like che arriva spontaneo.. 
KISS KISS 
Share:

19 aprile 2013

{La Magia del bianco}

Il 15 marzo scorso, presso la biblioteca comunale di Chieri si è svolto un'evento importante, a tratti allucinanti, appena ho fatto ingresso nella sala conferenze, però questa è un'altra storia e detto tra noi, meglio che rimanga tra le persone e blogger presenti... sapete com'è.. magari mi potrebbe persino scappare una piccola denuncia nei miei confronti.. comunque sia, era giusto per ridere, visto che le autrice sembravano come se dovessero attraversare il patibolo, tanto erano agitate.. Dicevo comunque.. il 15 Marzo a Chieri, dopo essermi ovviamente persa per strada, con tanto di navigatore satellitare e indicazioni delle gentili passati, mi sono recata con  un po di minuti di ritardo, che poi è mica colpa mia se il navigatore mio ogni tanto si inciucca, alla biblioteca comunale per la presentazione del libro, il primo libro e si spera di vederne altri, di MariCrea e Cinzia Corbetta, relativamente le autrici del blog CreaMariCrea e Lagattasultettomilano.

Ph. by Diego Fornero
Chi è MariCrea??

Mari è decoratrice, specializzata in decorazioni di pregio e trompe l'oeil, e che dire?? chi non la conosce come fotografa?? Il suo blog CreaMariCrea parla di se stessa, dei suoi  lavori e delle sue passioni.
In special modo quella della fotografia, che oltre ad assere passione pian piano sta diventando un lavoro.. chi non vorrebbe come lei trasformare la propria passione in lavoro?? Lei ci sta riuscendo, e noi le auguriamo un grosso in bocca al lupo.


Chi è Cinzia??
Cinzia è architetto d'interni che ha conseguito un corso di specializzazione come tecnico di laboratorio espressivo, all'Accademia di Belle Arti di Brera.
Ama il restyling di mobili e tiene corsi di decorazione.
Condivide con il mondo le sue passioni attraverso 


Il loro libro La magia del bianco, non dico che abbia fatto quasi tutto il giro dell'Italia, ma del Nord devo dire di sì! Ammiro Cinzia e Mari per la loro perseveranza, per la loro volontà nel farsi conoscere in mondo che, diciamolo pure non è più quello di una volta (blogosfera parlando), presenta sempre ostacoli nuovi, persone che cercano di farti terra bruciata attorno, invidia e spesso tanta cattiveria. Il loro libro tratta dello stile shabbychic in Italia, come sapete questo stile è molto trattato all'estero, e quindi il loro libro è il primo in italiano a trattare di questa tecnica! 


Alla domanda:
Perchè un libro sullo Shabby Chic in Italia?
Loro rispondono:
Perchè se ne sentiva la mancanza.

La presentazione di Chieri è stata l'ultima, ed è stata diversa, in quanto oltre alle diapositive fatte vedere, hanno dato molti consigli ai presenti su come utilizzare a pieno questa tecnica e su come migliorarsi..


Hanno ben indicato un piccolo passo passo, base, per poter shabbare un oggetto, e ricordatevi, lo dicono spesso anche loro, il miglior smalto presente in italia e a prezzi accessibili è quello della MaxMeyer.


I progetti futuri per questa bella coppia di blogger sono tanti, la loro forza d'animo e volontà nel crescere migliora di giorno in giorno. Oltre alla nuova collaborazione con WinterHome, apriranno un loro Atelier, dove fare corsi e vendere articoli d'arredo per la casa. Adoro Cinzia e Mari, le ammiro e consiglio a tutti di prendere esempio da loro.. Perchè nonostante le difficoltà, non si sono mai fermate e sono arrivate alle meta che tanto desideravano!


Il loro libro è bellissimo, le foto, gli ambienti, le case e tutto ciò che è presente all'interno è proprio come dice il titolo "una magia". Mari e Cinzia poi no sono da meno, magiche è dire poco, quando sono arrivata davanti a loro sono riuscita a farle ridere e ho capito subito che sono esattamente come quello che scrivo sui loro blog, i loro blog scritti parlano, parlano di loro e di come sono, sono persone pure, genuine, sane, che nonostante il successo con il libro non si sono montate la testa, sono rimaste loro e spero che continuino ad esserlo, perchè ragazze, siete prorprio speciali!! Non vi accecate per favore, restate voi, restate pure, e fate in modo che il tappeto rosso che tante hanno sotto ai loro piedi non arrivi fino a voi, restate pure, educate e voi stesse.. Conoscervi è stato per me una cosa specialissima.. In bocca al lupo per tutto.

Potete trovare Mari e Cinzia con il loro libro presso:
E sfogliare la prima uscita del loro Magazine

KISS KISS 
Share:

17 aprile 2013

{Il bagno che vorrei}

Il 2 Aprile 2013 alle ore 18.00, io e il mio futuro marito (come suonano bene queste parole futuro marito) abbiamo firmato, in presenza di un notaio, il rogito notarile per la permuta di una casa nuova. Cosa vuol dire che abbiamo fatto una permuta? Nulla di più semplice, avete presente il vecchio baratto? Io do qualcosa a te e tu dai qualcosa a me, di uguale valore? Bene! Noi abbiamo fatto questo "baratto" con due immobili, uno già finito, bellissimo, con finiture di pregio, stupende piastrelle effetto legno, mari da capogiro, serramenti bellissimi, ante in  legno fatte a mano, casetta per gli attrezzi fatta a mano e dipinta di bianco, sanitari Globo stupendi, vasca e doccia idromassaggio, per bhè.. una casa da finire di ristrutturare!! Siete matti, direte voi.. eh bhè, un pochino, l'idea di ristrutturare nuovamente da zero e con pochi fondi una nuova casa, ci spaventa molto, ma abbiamo osato, ci siamo comunque migliorati, come dice del resto mio suocero "Non devi pensare alla paura e a tutto ciò che c'è da fare, devi pensare che cambi casa per migliorare!" e di fatti è quello che abbiamo fatto! Miglioriamo perchè la casa da ristrutturare è grande quasi il triplo della nostra e ha tutti i comfort possibili, tre piani calpestabili, doppio cortile, davanti e dietro casa, portico, garage per due macchine, spazio per un'offcina esterna, tre camere da letto, due bagni e un sottotetto che può diventare benissimo abitabile, basta volerlo.. Troppo spazio per due sole persone più il cane? Bhè, per ora sì, ma il matrimonio non è detto che non porti qualche erede, e magari un nuovo cane.. La nuova casa è un'avventura, l'idea di scegliere nuovamente tutto mi dava fastidio, ma ora che ho trovato le mie cose, per il mio bagno, bhè, sono elettrizzata.. Trovare le cose che vorresti, senza aver fretta e studiare tutto a modo, bhè è più rilassante.. La si vive più serenamente, e ora da anni ormai amando i vecchi oggetti, sarò felice di farmi l'arredamento di casa da sola.. Partiamo col mio bagno.. Col bagno che vorrei e che da anni desidero.. Ho sempre voluto la boiserie sulle pareti, ad un'altezza di 1.20m, ma ahimè vivendo in pianura e vicino ad un ruscello, bhè, meglio evitare, vista la forte umidità presente.. Però ieri ho trovato a soluzione ideale, sempre boiserie, però in piastrelle.. Partiamo dal pavimento però..


Io ho scelto il color noce, indicato qua in foto come Miele.. adoro l'effetto legno, avrei voluto anche sì mettere il parquet, ma causa luogo umido, con ventilazione forzata e diciamo i prezzi stratosferici ho deciso di ripiegare sulla piastrella in grès porcellanato effetto legno, come ovviamente presente nella casa che lasciamo, quindi è come se mi portassi un pezzetto di casa dietro.. Per quanto riguarda invece la boiserie, non potendola fare in perline per poi dipingerle col colore che più mi garbava, ho optato anche qua per una piastrella, ha proprio l'effetto della boiserie, come se ci fossero le perline una attaccata all'altra. Le piastrelle in questione hanno un'altezza di 60cm e sono larghe 25cm, successivamente divise in tre parti, come a disegnare la perlina.. Purtroppo non ricordo il nome della casa produttrice e quindi on riesco a trovare la giusta foto, però per favi capire la mia idea.. ecco di che parlo..

E che dire della vasca?? La tanto amata, da  me, ma anche da voi  immagino, vasca da bagno con i piedini, che siano poi di leone a me poco importa, l'importante è che sia fatta in quello stile.. 

I prezzi di questi vasca sono un po altini.. si gira attorno ai 600/1.000€, che poi se uno volesse la può cercare usata e fare rismaltare, ma chissà quanto costerebbe il disturbo e se ne vale la pena?? Comunque, io sogno, lei il posto nel mio bagno ce l'ha, lei e solo lei.. piuttosto non la metto.. Punto i piedi, finchè non l'avrò..

In fondo, sognare per ora non costa nulla, se non la trovo ora, magari la troverò più avanti.. Io non mollo, perchè il bagno che vorrei è proprio così, e spero di riuscire ad avere anche solo un pizzico di fortuna nel trovarla ad un giusto prezzo.. Voi che dite? Ci riuscirò?? E per tutto il resto c'è master card, l'importante è che sia piena.. :) KISS KISS 
Share:

16 aprile 2013

{Torta al burro di arachidi con base croccante di cioccolato}

Ma sapete che a breve brevissimo, avrò uno shop online su etsy?? Ancora non vi avevo informato?? Male male!!! Avrà un bellissimo tema principale, che ovviamente causa vecchie sfortune, non sto ad indicarvi, che spero vi piaccia.. Almeno, a me piace molto, le cosine che ho trovate credo siano una più bella dell'altra e non vedo l'ora che mi arrivino tutte!! Son proprio curiosa di mettermi in gioco e di vedere come va a finire!! Spero proprio di farcela, e spero che piaccia a tutti, o almeno ad un po di persone.. Me lo auguro vivamente, perchè ci ho investito un po' di soldini, e ahimè, come ho già detto al futuro marito "eh, se non dovessimo vendere nulla, avremo tante belle cose per noi!!" in fondo il pensiero positivo ci sarà sempre.. Un piccolo anticipo però ve  lo coglio dare ugualmente.. Il nome..

Regalami il tuo sogno.. 




Però non vi dico altro.. anzi, per distogliervi un po' dal pensiero, questo negozio è ancora un work in progress, vi do una ricetta.. Un'americanata, come dico io.. essendo americana, amo i loro prodotti, e uno in particolare.. Il burro di arachidi..

Torta al burro di arachidi con base croccante di cioccolato


Ingredienti: 
400gr di burro di arachidi
400gr farina 00 Molino Cavazza
150ml di latte
4 uova
200gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
150gr di cioccolato al latte (avanzo uova di pasqua per me)
zucchero a velo



Procedimento:
Preriscaldate il forno a 180°C
Prendete  un padellino e scaldate il latte con il burro d'arachidi, il burro si deve sciogliere per bene! Nel mentre che il burro si scioglie, prendete una ciotola molto capiente e metteteci dentro, le uova e lo zucchero, azionate le fruste e montate finché non si gonfiano per bene, in modo da ottenere una morbida crema color chiaro, dovete star lì con le fruste almeno 5/7 minuti, il successo della torta dipende sempre da questo montaggio, più sono montati uova e zucchero, più la torta risulterà soffice. Una volta ottenuta la crema, versateci delicatamente la farina e con una spatola iniziate a mescolare dall'alto verso il basso, in modo da smontare il meno possibile la crema, dopo di ché unite il latte con il burro sciolto, mescolate, unite il pizzico di sale e la bustina di lievito. Amalgamate per bene tutti gli ingredienti, versate poi il composto in una teglia di diametro 26 cm, imburrata e infarinata (oppure foderata di carta da forno) prendete infine il cioccolato tagliato a pezzi unitelo al composto, fatelo scendere con l'aiuto di un cucchiaio, cuocete in forno per 45 minuti. Prima di sfornare, verificate che sia cotta con uno stecchino. Lasciatela raffreddare, spolverate con zucchero a velo. Un consiglio spassionato, se gradite, tagliatela a metà e farcitela con della crema al cioccolato (nutella va benissimo, che l'è la morte sua!!!!) Provare per credere!! Per colazione è una torta super!!! E credeteci, se vi dico che crocca!! il cioccolato sceso poi sul fondo crea una base croccantissima!!



E dopo questa americanata, vero che vi siete scordati del mio shop online?? Auguro a tutti voi, una bellissima giornata, visto che la primavera è ben arrivata.. KISS KISS ♥
Share:

12 aprile 2013

{Frasi armoniose.. Cinnamon rolls}

Vi capita mai di pensare ad alcune frasi, modi di dire? A me ogni tanto capita.. Ma non di avere in mente i soliti detti, proverbi o frasi di circostanza.. Mi piace pensare alle frasi, e sentirle.. Mi spiego meglio.. Sentire il loro suono, la loro pronuncia.. Sì, forse son matta, ma alcune frasi che siano in lingua italiana o meno, dette ad alta voce suonano benissimo.. Vi capita mai di trovarne? Di sentire una frase, che suona come un'armonia? Come per esempio la frase "Starò bene" detta in inglese, sarebbe "I will be fine"
Non è bellissima?? Forse sono io imparanoiata..non so.. Mi piace come frase, mi piace come suona.. è armoniosa.. Ma non solo le frasi sono armoniose.. Capita di trovare anche dei nomi di ricette.. come quella che vi sto per presentare.. Sì, loro sono semplici rotolini alla cannella, già in italiano stonano.. ma sentite in inglese..
Cinnamon rolls



Ingredienti:

Pasta per la pizza lievitata già pronta
(potete usare questa ricetta QUA io sono andata a occhio perchè non sapevo quanti me ne sarebbero venuti con 500gr di farina, ma gli ingredienti sono quelli.. ne più ne meno.. farina, acqua, lievito e sale..)
cannella in polvere
zucchero semolato



Procedimento:
Nulla di più semplice.. Prendete la pasta dandogli una forma rettangolare, stendetela con l'aiuto del mattarello non troppo sottile, state tra i 3/4mm. Una volta stesa cospargetela di zucchero e cannella a piacimento, io adoro la cannella e quindi credo di averne messo un quintale!! Poi tagliate la sfoglia a striscioline di circa 5cm e lunghe 30cm per chiuderle usate un goccio di acqua all'estremità, e arrotolatele su se stesse. Prendete una pirofila, foderatela con carta da forno e mettete i rotolini ottenuti uno vicino all'altro, mettete in forno preriscaldao a 180°C il tempo necessario affinchè i rotolini inizino a dorare, non ricordo bene, forse 10/15 minuti.. Sfornate, se desiderate spennellate con della glassa fatta con zucchero a velo e acqua tiepida, in modo da renderli più morbidi e dolci, altrimenti servite così, sono buoni sia caldi che freddi.



Si possono conservare fino a due giorni, se ci riuscite in un contenitore chiuso. Sono a dir poco favolosi per fare colazione!! Provateli, se non mi credete!! Buon venerdì, e buon inizio di week end a tutti! KISS KISS 
Share:

8 aprile 2013

{Spensieratezza e luoghi magici..}

Buon lunedì a tutti  miei cari, vi ho lasciato venerdì 29 marzo facendovi gli auguri di Buona Pasqua, e sinceramente me ne dispiaccio, i giorni volano e io a stento riesco a stare dietro al blog, tant'è che mi è persino venuta l'idea di mollarlo di bruto e cancellarlo.. Ma come fare?? Non si può dopo tre anni abbandonare il diario che mi ha sempre tenuto compagnia.. Non lo si può lasciare andare così, pensando che siccome non ci si riesce a stare dietro diventa un peso e difficile da portare avanti.. Quindi dopo essermi punita severamente con cento, e dico cento frustate sulla schiena, mentre tra l'altro stavo seduta sui ceci, ho deciso e mi son detta, che bhè!! Io non mollo!! Continuo, l'accendo e vado avanti!! Rifiuto l'offerta dottò!! Detto questo, come avete passato la Pasqua? dove siete stati, cosa avete mangiato di bello? Io bhè, avevo tante cose da fotografare, però mica ce l'ho fatta a prendere in mano la macchinetta e scattare anche solo una piccola foto, voraci come avvoltoi il tutto è stato spazzato in men che non si dica.. e che avevo fatto una torta spettacolare con il pan di spagna più buono che avessi mai fatto e ricoperto di cream cheese frosting.. che dire, l'era, eh sì, era buona!!! Comunque, dicevamo.. come l'avete passata? Io son stata a fotografare una dei posti che più amo in Piemonte, perchè sì, nonostante tutte le previsioni che davano pioggia il giorno di Pasqua c'era un sole meraviglioso.. e dopo aver mangiato ho ben proposto di fare una passeggiata in riva al lago..

Ma non un lago qualunque.. Il lago di Viverone 


Il lago non so, mi evoca tanti ricordi di bambina, ricordi nuovi di adesso, mi porta a pensare alle cose belle della vita, alle cose che diamo per scontato, mi porta a pensare a tutto ciò che ci circonda, al mondo, alle persone.. a noi.. Non so se anche per voi, in alcuni luoghi che visitate provate la stessa cosa.. Per me, il lago è magico, sarà che da bambina i miei genitori mi ci portavano quasi ogni week end, sarà che essendo un posto così bello non può altro che trasmettere bei pensieri, sarà che è magico e quindi ti porta ad essere felice e spensierata, sarà.. non so.. ma a me fa questo effetto..



Mi sembra sempre di rinascere, il sorriso non mi si spegne mai, e la mente vaga come se fosse una piuma al vento, leggera e delicata.. Non ci sono pensieri bui o cattivi, arrivi in certi posti e quello che trovi è solo magia e pensieri felici.. Adoro il lago, adoro questi posti che ti trasmettono queste emozioni..


Non sono riuscita a fare a meno di qualche scatto.. piccolo, dettagliato, ma bello.. Non si può andare in questi posti e tornare a casa senza nemmeno un ricordo.. Giusto per farci capire se è stata o meno magia..
Buon inizio settimana a tutti quanti.. KISS KISS 
Share:
© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig