8 marzo 2013

{Perchè non bisogna mai smettere di combattere..}

Non credo di aver mai scritto un post dedicato alla festa della donna. Non ne ho mai parlato. E un motivo c'è, non lo nego. Per anni ignoravo il significato di tale festa. Non festeggiavo nemmeno. Ho sempre detestato sin da piccola, quando il mio papà mi portava i fiori della mimosa, quel rametto puzzolente. Perchè, non negatelo, fa un'odore micidiale, pungente! Io proprio non la sopporto, non mi piace e mai mi piacerà. Comunque, dicevo, non ho mai festeggiato, o meglio, non ho mai trovato il bisogno di festeggiare, perchè ormai la festa della donna per me è come se non esistesse più. Forse mi sto esprimendo male però, vorrei dire che ormai le donne non combattono, ormai sono stati riconosciuti i loro diritti, quella generazione che ha combattuto se n'è andata. Non dico che i diritti siano spariti, dico che non si combatte più. Dico che c'è sempre un qualcosa per cui bisogna combattere. Dico che le donne, molte donne han paura, dico che ormai ci si accontenta di quel che si ha, che sia poco o tanto. Non si sente più il bisogno di dire le proprie opinioni, di combattere per qualcosa di giusto, ormai le persone, non solo le donne, hanno paura di far sentire la propria voce.


Il motivo per il quale non ho mai preso in considerazione questa festa è per il semplice fatto che non comprendevo, non capivo. Perchè da giovane ragazza che sono, ho studiato per anni, ho lavorato per poco tempo e solo ora, che non so dove sbattere la testa per trovare un lavoro, capisco il significato di questa celebrazione. Comprendo il perchè le donne nei primi anni del 1900 abbiano combattuto per i loro diritti, si sono fatte sentire, si sono scontrate contro interi stati formati da uomini e si sono sacrificate, affinchè in futuro la donna, le proprie figlie, venissero rispettate, potessero votare e avessero dei diritti concreti, specialmente nel mondo del lavoro. 


Ovviamente, forse molti non sanno che tale festa si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia solo nel 1922, da questo si capisce come anche all'epoca l'Italia fosse lenta nello sviluppo. Però, solo dall' 8 marzo 1975 questa festa è stata riconosciuta in tutto il mondo e dalle Nazioni Unite, dopo che un gruppo di femministe, guidato anche da Jane Fonda, si sono schierate in piazza e con manifesti indicati «Legalizzazione dell'aborto», «Liberazione omosessuale», «Matrimonio = prostituzione legalizzata» hanno lottato per i propri diritti, e dopo continue lotte le parole tanto attese sono arrivate.



L'assemblea delle Nazioni Unite riconobbe il ruolo della donna negli sforzi di pace e riconobbe l'urgenza di porre fine a ogni discriminazione e di aumentare gli appoggi a una piena e paritaria partecipazione delle donne alla vita civile e sociale del loro paese.


Credo che al mondo non si smetterà mai di lottare, perchè credo ancora che molti non siano rispettati, credo che le persone, per paura ormai non dicano più quello che pensano e viaggiano nel proprio mondo come veri e propri automi. Credo che si debba combattere, per il futuro, nostro e della nostra generazione a venire. Buona giornata internazionale della donna a tutti quanti. KISS KISS 
Share:

5 commenti

  1. Risposte
    1. felice che il mio pensiero arrivi anche ad altri!!
      baci

      Elimina
  2. Parole sagge cara Sory, nemmeno io l'ho mai festeggiato, per lo meno nel senso in cui si è evoluta questa ricorrenza, un ramo di mimosa è un gesto di gentilezza verso una donna per cui è molto gradito....se però questo gesto è seguito da altri nei restanti 365 giorni. Questo giorno è giusto che sia ricordato, con parole belle come le tue non con altre manifestazioni che niente hanno a che fare con l'8 marzo. Un abbraccio grande piccola Sory =)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tipo lo spogliarello dei poveri ometti??? auhauahuahah!!! questa è una cosa che mi ha fatto sempre ridere!! credo che la maggior parte delle donne nemmeno sappiano perchè tale festa è ricordata.. e me ne dispiaccio molto sai?? sono felice che anche tu la pensi allo stesso modo!! un bacio

      Elimina
  3. noi donne siamo proprio "laboriose" e certe volte complicate... 365 giorni l'anno. ma anche i signori ometti non sono da meno
    bacioni

    RispondiElimina

Ben arrivato nel mio blog, spero sia di tuo gradimento, se ti va lasciami un commento che sarò lieta di leggere ed a cui risponderò con piacere. Buona visita.

© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig