22 marzo 2012

{ Collaborazione, che poi tanto collaborazione non è.. }


Buongiorno mie carissime violette, perché vi chiamo violette?!?
Ma perché ormai i prati ne sono invasi e io le adoro, così piccole, così viola
e spesso ma raramente anche bianche!!
Ricordo bene che quando ero bambina nel prato del cortile di casa mia ce n’erano un’infinità di violette color bianco, ma allora potevo lo stesso chiamarle violette?!?
Com’erano belle! Ora però non se ne vedono più spesso.. fa nulla!! Mi godo quelle viola!!
Ma non tergiversiamo su racconti dell’infanzia
e su come sia bello essere arrivati finalmente alla primavera!!
Ah! Mia amata primavera! Quanto ti ho aspettata!!
12 mesi mi hai fatto penare!!
E ora sei qui che mi coccoli con il tuo sole tiepido e con la natura che si sveglia ogni giorno..ah!! primavera!! Ah!!

Sto nuovamente tergiversando!! Veniamo al punto!!
Due giorni fa il mio Lui è arrivato a casa con una missione datagli da un suo caro amico,
ovvero trovare uno stencil militare che creasse un prato con tanto di fili d’erba e altro,
da applicare sulla barca che aveva comprato.
Alchè io gli ho detto, “prova su internet e vedi cosa trovi, sicuramente c’è!
Se fanno l’adesivo in vinile, cioè quello che ha visto lui,
ci sarà certamente il negativo e quindi lo stencil!”
però ahimè non ha trovato nulla!
Figurarsi, non si ricordava nemmeno il nome dell’adesivo!! Bhà!!
Il giorno dopo arriva a casa con un rotolo di materiale, e mi dice:
“amore, ma secondo te con il plotter lo possiamo ritagliare?!?”
“tesoro, con quello che abbiamo pagato il plotter, mi auguro proprio che riesca a tagliare un simil materiale! Se no lo mando indietro!”
Fatto sta che il risultato è stato quello sperato, lo taglia che è una meraviglia!
Tant’è che m’è venuta una genialata!
Oltre al fatto che lo stencil per il suo amico lo faremo noi,
così il suo amico primo è contento e secondo lo facciamo risparmiare un bel po’!!
Mi son detta tra me e me
“Umh?! Gli stencil in plastica costano un botto!
Quando cerchi qualcosa che ti piace non la trovi mai!
Il carattere con cui vorresti la scritta non esiste!
Praticamente quando li cerco faccio sempre un buco nell’acqua!
Questo materiale, che altro non è che un bel cartoncino bianco è spettacolare da ritagliare!
Umh! E se tipo me li facessi io?!? A mia immagine e somiglianza?!?
Allora sì che sarei al settimo cielo!
Già mi immagino la scritta LOVE o HOME messa d’appertutto!
E in più il nome del blog! Oppure il mio nome!
Oppure.. oppure!! WOW!! E se li vendessimo?!?!!!!”
Dopo essermi fatta questo sermone nella mia testa ne ho parlato anche con il mio Lui!
E dopo averlo convinto è arrivato a casa oggi con altro materiale!!
Ben due rotoli per fare tutti gli stencil che voglio e che mi chiederanno!!

Quindi!!
Ecco a voi la collaborazione con il negozio Ebay Zucco shop
(il negozio online di pellicole per cellulari del mio lui e mio)!
Che poi, come dice il titolo collaborazione non è, perché praticamente li creo io,
però faccio da intermediario tramite il blog!! Praticamente na pubblicità!!

Lo stencil essendo di cartoncino lo consiglio per un uso culinario, tipo per fare una sagoma utilizzando lo zucchero a vero o quant’altro purchè non sia liquido o appiccicoso.
Ecco un paio di idee carine:




Se invece lo stencil lo vorrete usare per decorare mobili, o fare qualche scritta sulla stoffa, e quindi dovrete usare dell’acrilico o comunque dei colori liquidi, consiglio l’uso dello stencil per una sola applicazione, oppure basterà pulirlo con dello scottex delicatamente e lasciarlo ben asciugare!
Ecco qua altre idee:
 


"P.s. tutte le immagini sono state prese da internet, se i proprietari avessero problemi per l'uso fatto contattatemi, e verranno rimosse."
Abbiamo deciso, anzi HO deciso, siccome sono stencil di cartoncino
che faremo un prezzo di 1€ ogni due parole richieste, ovviamente prima vi consiglio di contattarmi
al mio indirizzo email: soribel_zuccotti@yahoo.it

Sono molto felice di questo progetto! Spero piaccia anche a voi!!
Potete magari dirmi cosa ne pensate, e se l’idea vi piace!
Magari per pubblicizzarlo al meglio farò anche un giveaway con in premio un paio di stencil!

KISS KISS ♥
Share:

21 marzo 2012

{ Cosce di pollo fritte }

Buon pomeriggio amiche care, in questi giorni non so il perché ma mi sento strana,
più del solito, sono pazza, euforica e svarionata già di mio,
ma in questi giorni sembra tutto ridimensionato.
Non so se anche a voi succede di avere dei giorni strani.

Per dirne una ho sempre fame!
non riesco mai a saziarmi, mi alzo da tavola con la pancia che scoppia
e dopo poche ore ho di nuovo fame,
ho persino ricominciato a comprare cibo spazzatura, oddio!
Lo so! Non devo, ma al supermercato gli scaffali mi hanno tratto in inganno con le loro prelibatezze salate (e sapete bene quanto amo il salato!!),
piene di sapori, di grasso, calorie, colesterolo che ostruisce le arterie,
disturbi gastrointestinali e tutto ciò che ne deriva da un loro consumo,
e non ho potuto farne a meno e li ho messi nel cestino della spesa..
Scusatemi, lo so, appena passerà questo periodo mi dovrò disintossicare come si deve!
Tra tisanine, cibi cotti al forno e bolliti, dovrò farcela.. spero passi in fretta.
Non mi piace quello che mi sta succedendo.

Per dirne un’altra, ieri sera alle 19.08 (ora precisa perché ricordo di aver guardato l’orologio)
mi è venuta di colpo una voglia indescrivibile di pollo fritto!
Mai voglie alimentari sono state così presenti nella mia vita,
mai così prepotentemente come questa di pollo fritto!
Tant’è che dopo aver spulciato alcune ricette, tra chi usa l’uovo con il pan grattato,
chi usa la farina, chi lo fa marinare nel limone, chi nel latticello e via andare,
ho deciso di alzare la cornetta e fare una chiamatina veloce alla mamma!

“mami, ma te il pollo fritto come lo fai?”
“lo metto a marinare con aromi e limone per un paio d’ore, poi lo infarino e lo friggo!”
“umh..va bene anche senza marinatura vero? No perché io c’avrei na certa fretta!!”
“mettici il sale e qualcosa per dargli sapore!”
“va bò! Cià! Adios!”
E meno male che c’ho la mami cuoca!!!


Fatto sta che poi mi son resa conto di avere in casa solo 4 cosce di pollo,
 e che ce fo co ste 4 e dico 4 coscette?!? E mica me sazio?!?
E poi il fidanzato mi lascia se gli do da mangiare solo du cosce!
Umh.. corro (se fa per dire "corro") al super! meno male che ce l’ho a meno di 2km da casa!
Compro per sicurezza 6 cosce di pollo, che non se sa mai!
Una baguette, perché pure questa non se sa mai!
Un sacco di patate (così me le fo al forno, perché mangiare l’insalatina
con il pollo fritto sta mica bene!!! Ce va la sostanza!!!),
una confezione di wafer al cacao e un sacco di patatine al pollo arrosto
(e non mi fulminate, c’ho sti giorni pazzi in cui devo assecondare le mie voglie,
mica volete che il mio corpo e la mia anima ne risentano?!?
Quando il corpo chiama, bisogna pur rispondere!!),
arrivo alla cassa e penso
“umh..ma se tipo prendessi pure la panna acida e ci sminuzzassi dentro dei fili di erba cipollina?!? Che goduria!! Il solo pensiero mi fa venire la bavetta alla bocca..umh.. però no!
Ho preso abbastanza, anche se non è la scusa giusta!
Solo perché sono in cassa e poi perdo il mio posto, e chissà poi quanto dovrei aspettare..ma sì!
Fa nulla.. rinuncio!!”..
prendo la mia borsetta fascion (perché scritto così è più bello) e penso
“’azzo! Ma il portafoglio??! N’do sta?!? Oddio! Panico!!
Non c’è.. mo me tocca rinunciare al pollo fritto.. ma figurati se l’ho lasciato a casa!!!
Che stordita! Ho quello nuovo!! Per forza che non lo trovavo!! Non lo riconoscevo!!”
Che paura m’è venuta! Nemmeno immaginate!!!
(non paura perchè non avevo il portafoglio, con dentro patente e altro,
paura per dover rischiare di rinunciare al pollo fritto!! )

Arrivo a casetta mi appropinquo a cucinare,
mentre dalla stanza del piano di sopra una voce mi urla:
“amore! Ma come mai questa voglia di pollo fritto? Tu non friggi mai?!?”
“non lo so vita mia! so solo che mi è venuta voglia e mo lo devo fare!”
“tesoro?!? ... (pausa)... Sarai mica incinta?!?”
“… (pausa) … (un'altra pausa) ...Ma figurati!!! …Impossibile!”

Ingredienti:
6 cosce di pollo
Sale
Aromi per condire
(se volete potete fare la marinatura con limone, trito di erbe e sale qualche ora prima di friggere,
ma io non avevo tempo)
Farina
Olio di semi per friggere

Procedimento:
Pulite le cosce di pollo sotto l’acqua corrente, mettete in una ciotola e spargetele di sale e degli aromi vari che avete selezionato (io ho messo: pepe nero, rosmarino e salvia tritate, e un pizzichino di peperoncino), una volta che saranno belle saporite infarinatele per bene, anche sotto la pelle,
tutta la coscia deve diventare bianca, in questo modo tutte le parti saranno croccanti.
Prendete una pentola e versateci l’olio per friggere, mettetene abbastanza affinché le cosce siano poi sommerse! Appena l’olio è caldo fate cuocere le cosce per 15-20 minuti, finchè non saranno belle dorate e croccanti. Prendete un piatto da portata, foderatelo di carta da forno e adagiatevi le cosce belle fritte!!
Mangiate con molto gusto, deliziandovi con il favoloso rumore Cranch!! Che fa il pollo croccante!!





P.s. era una vita che non facevo più qualcosa di fritto!
Ho sempre seguito una dieta sana ed equilibrata, spero che il mio corpo non me ne voglia!
Tutto tornerà presto come prima!
Almeno spero!!

KISS KISS ♥
Share:

19 marzo 2012

{ Un pezzo di Paradiso }

Buongiorno mie care, avete passato un bel weekend?
Da me in questo Piemonte il tempo è stato strano, sprazzi di sole qua e là con cielo coperto..
un po’ brutto.. ma ci si deve pur accontentare?
Ieri mattina, dopo 36 giorni di viaggio nelle Filippine,
i miei suoceri sono finalmente atterrati e tornati a casa.
Siamo andati a prenderli alle 9 ieri mattina,
abbiamo pranzato insieme così da poterci raccontare il più possibile il viaggio,
abbiamo visto una parte delle 1000 foto scattate,
e io ho scartato i miei mille regali, tra scarpe converse, maglie ralph lauren e la coste, cartoline, calamite, lampadari fatti con le conchiglie e tante altre cose,
abbiamo passato qualche ora insieme a ridere e spesso a meravigliarci dei loro racconti.

Per dirne qualcuno, là nelle Filippine la vita è dura, c’è molta moltissima povertà, il loro stipendio giornaliero si aggira attorno ai 250pesos che sarebbero 5€, quindi immaginate lavorare 8 o più ore e guadagnare 5€ ogni giorno..
immaginate i bambini che vanno a scuola da soli in mezzo al traffico,
immaginate cumuli di macerie e rifiuti che ogni giorno vengono bruciati perché è assente
(nei paesi più poveri) un servizio di raccolta rifiuti,
immaginate i mezzi di trasporto..
ogni luogo, ogni paese, ogni stato ha i suoi paesi di povertà e decadenza,
ne è pieno il mondo, e molto spesso ho fatto presente ai miei suoceri questa cosa,
 quando mi raccontavano le loro vicende,
solo perché noi abitiamo in una bella casa, con i servizi che lo stato ci offre,
non dobbiamo credere che è così ovunque..
basta aprire gli occhi per notare il degrado che spesso ci circonda.
La loro esperienza però gli è servita, han descritto i paesi in cui sono stati come
un’ Italia di più di 50 anni fa, anche se io credo sia ancora molto più indietro..

Ecco perché ho voluto, per il loro rientro, fare questa torta:
Torta Paradiso

Ingredienti per la base della torta:
4 uova
125 gr di zucchero di canna
125 gr di farina
25 gr di fecola di patate
40 gr di burro fuso (fatto freddare)
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
aroma di vaniglia

Ingredienti per la crema:
500 ml di latte (ho usato quello p.s.)
100 gr di zucchero di canna
50 gr di fecola di patate
mezza bacca di vaniglia
200 ml di panna da montare
Zucchero a velo per decorare

Procedimento:
In una ciotola montate a neve 2 albumi e metteteli in frigorifero.
A parte, in un’altra ciotola setacciate la farina, il lievito, la fecola e il sale.
In un’altra ciotola (eh sì bisogna fare tutto separato!!) montate con le fruste le 2 uova rimaste, i 2 tuorli, lo zucchero di canna e l’aroma di vaniglia, fino a formare una crema gonfia e densa (almeno per 5 minuti), unire successivamente alla crema ottenuta le farine e con l’aiuto di una spatola mescolare dall’alto verso il basso per evitare che la crema si sgonfi.
Unite poi gli albumi montati in precedenza e il burro fuso lasciato raffreddare.
Versate poi il composto così ottenuto in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato (stampo da 28cm) e infornate a 180°C per 25 minuti, il forno deve essere preriscaldato!

Una volta che la torta è pronta lasciatela raffreddare e preparate la crema!
Mescolate in una ciotola (che si può mettere anche sul fuoco) lo zucchero di canna e la fecola di patate, in un pentolino scaldate il latte con la bacca di vaniglia pulita (ovvero tagliata e privata dei semini interni), una volta che il latte sarà caldo eliminate la bacca di vaniglia e versate il tutto delicatamente nella ciotola con la fecola e lo zucchero, usando le fruste per evitare che si formino dei grumi.
Trasferite poi la ciotola con il composto sul fuoco (fuoco basso), appena inizierà a bollire vorrà dire che la crema si sta addensando e quindi è pronta!
Trasferite la crema in una ciotola e lasciatela raffreddare.
Nel mentre che la crema si fredda montate la panna montata, appena la crema sarà fredda unitela alla panna, allora la vostra farcia per la torta sarà pronta (la panna e la crema dovranno avere la stessa temperatura).
Prendete la torta e tagliatela a metà, lasciate la base nella tortiera, versateci sopra tutta la crema che avete preparato, livellatela e metteteci sopra la calotta della torta, lasciando sempre tutto nella tortiera (affinichè la crema prenda la giusta forma e non coli nei lati).
Mettete in frigorifero per una notte, appena dovete servirla tiratela fuori dal frigo, mettetela in un piatto da portata, decorate con una pioggia di zucchero a velo, la torta deve essere servita fredda (o almeno così io ho preferito fare).




Avrete così un pezzetto di paradiso dentro di voi!
P.s. per ultimo ma non meno importante:
Felice festa del Papà papino caro!
KISS KISS ♥
Share:

14 marzo 2012

{ Colazione a letto }

Buon mercoledì pomeriggio mie care.
Oggi voglio farvi una domanda facile facile..
"I vostri uomini, quante volte vi han fatto la sorpresa di portarvi la colazione a letto?"
Già sento un coro di voci che dicono "Mai!",
altri che dicono "Eh! magari!",
altre ancora che rosse in volto  perchè timide dicono "A me ogni tanto..",
oppure rare che a bassa voce esclamano "A me sempre!"
Io ricordo, che da quando convivo, ovvero da più di un anno,
il mio Lui ha fatto questo rito UNA e ripeto UNA volta sola..
e delle volte che l'ho fatto io ormai ho perso il conto..
Io trovo adorabile svegliare una persona con un bel vassoio carico di leccornie per la colazione!
La trovo una cosa romantica e piena d'affetto!
Mi piace svegliarmi presto la domenica mattina,
sgattaiolare piano fuori dal letto e fare il minimo rumore possibile in cucina,
affinchè l'effetto sorpresa resti tale!
Adoro scegliere il giorno prima cosa preparare e non vedere l'ora di mettere in atto il piano!
Spesso preparo i muffin, o colazioni salate, ma i miei preferiti rimangono sempre i Pancakes!

Pancake al cioccolato
Ingredienti:
120gr farina 00
120ml di latte
60gr di zucchero di canna
20gr di cacao amaro in polvere
1 uovo
2 cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale
burro



Procedimento:
Mettete in una ciotola la farina, il lievito, il pizzico di sale, lo zucchero e il cacao, mischiate per bene.
Successivamente aggiungete il latte e l'uovo sbattuto in precedenza.
Scaldate una padella, ungetela con il burro e versatevi il composto con un cucchiaio (tenete il fuoco basso).
Quando in superficie si formeranno le bolle e gli orli cominciano a dorare, girate ipancakes e cuocetelo dall'altro lato per pochi minuti, facendo attenzione a non bruciarli.
Toglieteli dal fuoco, teneteli al caldo, impiattate decorando con quello che più desiderate (panna, frutta, zucchero a velo, codette, gelato.. mettete in moto la fantasia!!) e servite!
Sarà una colazione d'effetto e carica di piacere, ve lo garantisco!!


 P.s. siccome io faccio parte di quelle del gruppo, i cui uomini non portano mai la colazione a lettoo vi dedico questa!!


KISS KISS ♥
Share:

12 marzo 2012

{ Torta Maddalena con zucchero a velo e seconda estrazione }

Buon lunedì mie dolci amiche!
come avete passato il bel weekend tutto soleggiato?
Io e lui siamo andati alla seconda mostra canina con il  nostro cucciolo, resoconto e foto nel prossimo post però!
In questo post vorrei proporvi una torta meravigliosa che ho scoperto qualche giorno fa!
Una torta così delicata non l'avevo mai provata, ve lo assicuro è molto molto buona!!

Ingredienti:
80gr di farina 00
40gr di fecola di patate
30gr di burro
120 gr di zucchero di canna (o semolato, a voi la scelta)
4 uova
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo per guarnire



Procedimento:
Setacciate la farina con la feloca, la vanillina e il sale in una ciotola.
Versate le uova e lo zucchero in una ciotola resistente al caldo, montate con la  frusta fino ad ottenere una crema gonfia e chiara (circa 5 minuti), appoggiate poi la ciotola sopra ad un tegame con acqua quasi al bollore, continuate a montare per altri 5 minuti finchè il composto non raddoppia di volume.
Togliete la ciotola dal fuoco, montate ancora per altri 10 minuti, in modo da far raffreddare il tutto. So che il fatto di montare è molto lungo, ma è essenziale per la buona riuscita della torta!
Incorporate al composto le farine, lasciandole cadere a pioggia poco alla volta, continuate a montare a bassa velocità.
Unite successivamente il burro fuso e intiepidito, versate l'impasto in uno stampo da torte di 20cm di diametro, imburrato e infarinato, infornate in forno preriscaldatoa 180°C per 40 mminuti.
Una volta pronta lasciate raffreddare e decorate con zucchero a velo!
P.s. questi ingredienti li raccomando per uno stampo da 20cm di diametro, non più grande, altrimenti la torta resterà troppo bassa (parlo per esperienza!!)


Per ultima cosa, ma non meno importate volevo purtroppo dirvi che la vinicitrice del candy, nonostante abbia avuto più di una settimana per farsi viva, non l'ha fatto.
Quindi urge un'altra estrazione!
Purtroppo, io ancora non capisco il motivo per cui chi partecipa ad un candy poi smette di colpo di seguire il blog, è una cosa che mi rattrista!
che mi fa venire voglia di non farne più, perchè a volte penso che alla gente proprio non importi! però sò che ci sono persone, meravigliose,
come quelle che seguono sempre il mio blog
che mi illuminano tutte le volte che passano da me a lasciarmi un commento,
e di questo ve ne sono grata!
Quindi, la seconda estrazione, per ricevere il libro de "La cucina del benessere" è a favore di:


Puffin!! Una mia dolce lettrice a tutta cucina!!
Aspetto una tua mail cara, così da spedirti quanto prima il libro!
Sono certa che lo apprezzerai molto!!

 KISS KISS ♥ Buon Lunedì!
Share:

7 marzo 2012

{ Il fascino del Brocante }

Buon pomeriggio mie care amiche, ma avete visto che bel sole, che cielo azzurro, che aria fresca che si respira?
ormai, tranne che per i giorni di pioggia che ci sono stati, la mia bella giacca di pelle color camel è già pronta all'uso! bella e rock, come dico io!
Il titolo del post indica che parlerò del Brocante!
ebbene sì!
come ben sapete amo gironzolare per i mercatini dell'antiquariato, chiedere, smerciare e controbattere alle offerte, ma amo anche i mercatini dell'usato, quelli sono i miei preferiti!
i prezzi sono più accessibili, gli oggetti spesso sono unici, nemmeno loro sanno cosa mettono in vendita a cifre proprio irrosorie!!
come per esempio gli ultimi acquisti che ho fatto!

Cestino a forma di cuore 2€ NON DISPONIBILE!

Molto tempo fa avevo visto dei cestini simili nel fantastico negozio di Cad e Dani, Rue de la Brocante, ma ahimè.. chissà perchè quando arrivo io a sfogliare il loro blog è sempre tutto o quasi NON DISPONIBILE!
che sia una congiura controdi me?!?
voi direte, bhè..cerca di essere più veloce..
ma come si fa con tutte le donne amanti del Broc come me?

 

Appendini in legno, coppia a 5.50€ NON DISPONIBILE!

Se ci dovessimo mai trovare in un negozio vero e proprio delle due tarle, credo che dovrebbero mettere i numeri per i turni, altrimenti non so in quante ne potrebbero uscire vive..
già mi immagino calci volanti, tirate di capelli,
borse che volano per colpire le avversarie e
banconote che sventolano per fare l'offerta migliore!!
Oddio!! non ci voglio pensare!!
comunque dicevo..non riesco mai a piazzarmi tra i primi posti..
però mi consolo..non sarò certo l'unica..
almeno spero..
Va bè.. non stiamo lì a dire poi quante cose magnifiche le due tarle mettono nelle loro vetrine!!
non stiamo lì se no mi mangio le mani e il conto in banca!!
per piacere!! che poi mi tocca far l'elemosina!!

Cestino rotondo con manici 3€ NON DISPONIBILE!

P.S. Ovvio che non è nulla disponibile!! ho preso tutto io!!!

KISS KISS ♥
Share:

5 marzo 2012

{ I't's pizza time }

Buongiorno a tutte mie dolci pulzelle!!
avete visto che bella giornta di pioggia? non vi viene voglia di prendere gli stivali, l'impermeabile e un ombrello e farvi una bella passeggiata, a saltare in mezzo alle pozze come i bambini?
io amo le giornate di pioggia! Adoro il suo profumo, adoro sentire le gocce che mi toccano la pelle, adoro restare vicino alla finestra e vederla cadere, magari tenendo in mano un bel libro e una coperta che mi tiene calde le gambe..
I love the rain! ♥

Sapete bene che io non amo molto la pizza, però nonostante sia così restia verso questo cibo ho sempre tentato tante volte di farlo in casa, ho spulciato tantissimi vostri blog in cui vedo pizze fatte con la pasta madre (quando mi viene voglia mica ce l'ho..e quindi nulla), ho trovato pizze alte, pizze al taglio, ho sfogliato riveste e libri di cucina finchè mi son detta, visto che con i macarons ho messo insieme più ricette, perchè non mischiare tutte quelle che hai già usato?!
Ed ecco, che finalmente dopo vari tentativi Lei è venuta, si è materializzata sottile, croccante nei bordi e buonissima!!


Non sapete cosa mi costa lasciarvi questa ricetta..dopo tutta la fatica che ho fatto!!
La mia pizza (marinara in questo caso)
Ingredienti per 4 pizze sottili:
500gr farina bianca
1 bustina di lievito naturale (per salati praticamente)
sale fino
olio d'oliva
300ml di acqua tiepida (mi raccomando tiepida!!)
salsa di pomodoro
2 spicchi di aglio
origano (anche se nella marinara non ci andrebbe, però a me piace!)

Procedimento:
Sciogliete in una ciotola il lievito con l'acqua tiepida (io l'ho messa nel microonde), mettete 450gr di farina in una terrina, aggiungete un cucchiaino di  sale e il lievito stemperato nell'acqua, insieme a 4 cucchiai di olio d'oliva. Amalgamate il tutto con le mani e lavorate bene l'impasto.
Spolverate il piano da lavoro con la farina, versate l'impasto , ungetevi le mani di olio e lavorate sempre di più la pasta, finchè non risulterà essere elastica (5minuti di lavoro circa..)
Quando l'impasto è pronto dividete la pasta in 4 palline (le pizze che verranno poi fuori), mettetele in una teglia coperta da un canovaccio, e lasciatele riposare per 1ora e mezza a temperatura ambiente.
Una volta trascorso il tempo per la lievitazione, prendete le palline e iniziate a stenderle sul piano di lavoro (sempre infarinato) con le mani, o con l'aiuto del mattarello.
Le mie le ho stese sottili, rotonde come il classico piatto da pizza, e un po' più alte sul bordo!
Ho guarnito con la salsa di pomodoro, l'aglio tritato e l'origano.
Infornato (forno preriscaldato a 200°C) per 10-12 minuti (ora non ricordo bene.. -.-'')



La pizza è pronta!! Buon appetito!
KISS KISS ♥

P.s. ricordo a Miracucina che sto ancora aspettando la sua email per spedire il libro, se non dovesse farsi sentire procederò con un'altra estrazione, mi dispiace!
Share:
© LULLABY FOOD&PROPS | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig